Live Sicilia

Chiesto l'intervento della Prefettura

Crisi Sigenco, i sindacati:
"Tutelare i 300 lavoratori"

VOTA
5/5
2 voti

Catania, Sigenco, sindacati, Cronaca
CATANIA. Tutela dei 300 lavoratori, completamento dell’opera e sostegno della Prefettura. Nella vicenda Sigenco, le segreterie provinciali di Cgil e Cisl e delle federazioni di categoria Fillea Cgil e Filca Cisl ribadiscono gli obiettivi da perseguire, esprimono preoccupazione per la situazione dichiarata dall’azienda e chiedono l’intervento della Prefettura perché si salvi l’occupazione e si realizzi un’opera attesa da decenni.

«I problemi dei lavoratori coincidono oggi con le esigenze di mobilità dei cittadini catanesi e dell’hinterland – dicono i segretari generali Angelo Villari (Cgil), Alfio Giulio (Cisl), Claudio Longo (Fillea) e il reggente Gavino Pisanu (Filca) – siamo interessati perché si completi un’opera fondamentale per Catania. Tutti sono chiamati ad adoperarsi perché ciò avvenga, anche perché nella situazione drammatica per l’occupazione come quella che stiamo vivendo a Catania non ci possiamo permettere che si aggiunga un ulteriore allarme per l’ordine sociale».

Il prossimo 19 dicembre, alle 11, è fissato un incontro all’Ufficio provinciale del lavoro, per tutelare i lavoratori e i livelli occupazionali e per avviare il percorso per gli ammortizzatori sociali, affinché tutte le maestranze siamo salvaguardate, in attesa dell’auspicato rientro dell’attività aziendale e del completamento dell’opera.

 


/web/virtualhosts/catania.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php