Live Sicilia

UIL TRASPORTI

"La battaglia per la Sac,
i lavoratori chiedono chiarezza"

VOTA
2.5/5
2 voti

aeroporto, oranges, sac, uil, Economia
CATANIA - “È venuto il momento della chiarezza, perchè la Sac non è affar loro. Cio’ che gestisce la società di gestione dell'aeroporto di Catania sono soldi pubblici e opportunità per il territorio, quindi non solo è utile ma assolutamente dovuto che ci si spieghi cosa sta accadendo e perché. Prima che nelle aule giudiziarie, la battaglia in corso si svolga con confronti di merito. Se ve ne sono”. Antonio Oranges, segretario della UIL Trasporti di Catania con delega per il trasporto aereo, interviene in merito alla “battaglia per la Sac” e rivendica diritto di parola “per noi lavoratori per i quali conta, come per gran parte dei siciliani, non tanto chi fa, ma cosa si fa”.

“Vorremmo conoscere – prosegue Oranges – il piano industriale che propongono i protagonisti dello scontro. Vorremmo che si superi l’attuale stato di incertezza nella società di gestione dello scalo e nelle sue promanazioni. Ci dicano su quali piani di sviluppo si confrontano e cosa accadrà allo scalo di Comiso, quali piani economici sono necessari per l’attivazione di quello scalo e la loro compatibilità con cị che è gia Sac. E ancora, come tutto cị influirà sulla ventilata privatizzazione. In una parola, vorremmo certezze gestionali e garanzie per il futuro ma anche maggior rispetto da parte di chi, con la scusa di battersi per il bene comune, costruisce non si capisce cosa e per chi”.

“Su questi temi – conclude l'esponente della UIL Trasporti – è ineludibile il confronto con il mondo di chi rappresenta il lavoro. Considerato, poi, che la maggior parte dei soci di Sac sono enti retti da commissari regionali, in qualità di lavoratore di questa società chiedo a Crocetta che ci liberi da protagonisti e comprimari, che ci aiuti a ottenere un board e un management all’altezza del compito e che magari, quelli scelti, abbiano provata competenza, sufficiente esperienza specifica, e ( perché no? ) fuori da questi giochi a dir poco opachi”.

 

 


/web/virtualhosts/catania.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php