Live Sicilia

VICENDA MULTISERVIZI

Stancanelli a Bianco:
"Non raccontare favole"

VOTA
5/5
2 voti

bianco, Catania, multiservizi, stancanelli, Politica
CATANIA - In merito alle dichiarazioni del senatore del Pd Enzo Bianco sulla Catania Multiservizi, il sindaco di Catania Raffaele Stancanelli diffonde la seguente nota:

"Ancora una volta anziché affrontare la realtà si raccontano le favole del c’era una volta. Poiché Palermo è stata impropriamente presa ad esempio di seguito lo stato della Gesip è questo: L’azienda palermitana ha cessato le attività il 31 agosto 2012. Durante l’ultima Assemblea tenutasi lo scorso 27 novembre il socio unico, il Sindaco di Palermo, ha comunicato al liquidatore della società che non approvava i bilanci 2010 e 2011, gli ha intimato di iniziare le procedure di mobilità dei dipendenti e ha disposto che il liquidatore chieda al Tribunale di valutare lo stato di insolvenza della società e di adottare gli adempimenti e provvedimenti consequenziali. In sintesi, quindi, il Comune di Palermo ha disposto l’istanza di fallimento della società e il licenziamento dei dipendenti.

Ed ancora, con riferimento all’art. 4 comme 3 sexies della L. 135/2012 non risulta che il Comune di Palermo abbia sottoposto all’approvazione del Commissario straordinario per la razionalizzazione della spesa della Presidenza del Consiglio dei Ministri alcun piano di ristrutturazione e razionalizzazione delle società controllate che preveda la creazione di un soggetto consortile. Ed oggi il termine per presentare è scaduto, senza contare che la grave crisi di Governo è ormai fatto noto.

Il Sindaco di Catania, invece, ha creato le condizioni affinchè, anche nel peggiore dei casi, ai lavoratori della Catania Multiservizi venga garantita il lavoro attraverso la cessione della società e del contratto di servizio, secondo quanto previsto dalle norme.

Questa è la differenza tra chi fa e chi racconta favole, se ne rendano conto una volta per tutte i cittadini e i lavoratori della Catania Multiservizi.


/web/virtualhosts/catania.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php