Live Sicilia

MUSICA

Al Ma il concerto di Giuseppe Cucè

VOTA
0/5
0 voti

Catania, giuseppe cucè, jazz, ma, Zapping
Giuseppe Cucè

Giuseppe Cucè



CATANIA - Lunedì 10 dicembre il Ma Musica Arte, il club di via Vela 6, ospita il concerto di Giuseppe Cucè, il talento siciliano apprezzato in Europa. L’inizio del concerto è fissato per le 21.30, ingresso 8 euro. Con Cucè, che suonerà in qualche brano la diamonica, suoneranno Francesco Bazzano alla batteria e percussioni, Marco Carnemolla al contrabbasso e Daniele Coco alla chitarra acustica. Prima della partenza per un nuovo tour che lo vedrà impegnato sui palchi delle principali città italiane, Giuseppe Cucè, in collaborazione con Catania Jazz, presenta il suo ultimo album autoprodotto, “Attraversando Saturno”, 10 brani di pop d’autore con sfumature jazzy dal gusto retrò. Verranno riproposti in versione unplugged alcuni brani più importanti della carriera di Cucè, ripercorrendo la sua discografia, fino ad arrivare alla presentazione di “Attraversando Saturno”.

La serata sarà anche multimediale: in apertura del concerto sarà proiettata una galleria fotografica esclusiva realizzata appositamente per il concept dell’album dal fotografo Michele Maccarrone e, durante il live, si potrà assistere alla Slide Images Performance dell’artista grafico Riccardo Negri. A metà concerto, infatti, sulle note di “Obbligo o verità”, sarà proiettato l’ultimo ciclo di lavori realizzati a matita da Negri intitolati “Vivere parallelo”. L’autore: «Immaginarsi una realtà parallela, pura e visionaria. Dedico a Giuseppe Cucè questi tondi neri affastellati di segni, pianeti e cieli che si accampano sulle bianche pareti della memoria e del sogno. L'immagine appare e si cela, affiora e si lascia intuire svelando verità e intime geografie. Saturno, posto al limite della nostra vista si offre come limbo originario e viatico di inedita poesia. Io attraverso Saturno».

Giuseppe Cucè. I suoi testi raccontano con poetica semplicità la vita filtrata dai sensi e riproposta in musica. Cantautore mediterraneo, eclettico e contaminato, Giuseppe Cucè traduce in musica la propria vita filtrando il mondo attorno a se con uno stile elegante e mai banale. Catanese, quarant’anni, Cucè inizia la sua attività artistica nel 2005. La sua formazione musicale spazia dalla tradizione musicale mediterranea alla tradizione musicale del resto del mondo. L'inizio del suo percorso da cantante è segnato da artisti che abbracciano il genere della Bossa Nova - Vinicius de Moraes, Jobim - ma anche da grandi cantautori italiani come Mario Venuti, Ivan Segreto, Franco Battiato, Domenico Modugno, Fabrizio De Andrè e Luigi Tenco. Proprio dedicato a Tenco è il progetto live “Oltre le Nuvole” che nel 2008 dà la possibilità a Cucè di farsi conoscere dal grande pubblico e che gli apre le porte ad importanti collaborazioni che lo porteranno fino in Francia. Nel maggio del 2009, infatti, parteciperà allo spettacolo dedicato a Tenco ideato e portato in scena al Teatro del Trianon di Parigi da Yvon Chateigner, interprete raffinato della musica francese d'autore, insieme a Cristina Marocco e Dorval. A ottobre del 2009 esce il suo disco d’esordio “La mela e il serpente” che verrà puublicato in Francia. Giuseppe Cucè ha partecipato alla colonna sonora del cortometraggio “Giovanni Falcone – La mente e il cuore” presentato in prima nazionale nell'aula bunker di Palermo.

 


/web/virtualhosts/catania.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php