Live Sicilia

Seconda edizione dell'iniziativa

Torre del Grifo, presentato il Master in management sportivo

VOTA
0/5
0 voti

Catania, gasparin, master, università
TORRE DEL GRIFO. Il Master Universitario in Management Sportivo più qualificato d’Italia, l’unico a garantire la possibilità di soggiornare nella sede del corso e di svolgere la fase d’aula nel Centro Sportivo più bello d’Europa, è iniziato simbolicamente oggi pomeriggio proprio a Torre del Grifo. In conferenza stampa, ad illustrare ogni aspetto dell’attività didattica d’eccellenza in calendario per l’anno accademico 2012/13, sono intervenuti: l’Amministratore Delegato e Direttore Generale del Calcio Catania, Sergio Gasparin; il Direttore del Dipartimento Economia e Impresa dell’Università degli Studi di Catania, professoressa Michela Cavallaro; il Coordinatore del Master professor Giuseppe Caruso e, in rappresentanza del Comitato di Gestione, la professoressa Ida Nicotra, Ordinario di Diritto Costituzionale. Il Direttore Gasparin ha accolto così ospiti e giornalisti: “Per noi è un momento importante, diamo il via alla seconda edizione di un Master che può rappresentare un’opportunità per tanti: due ragazzi che hanno partecipato al corso nella passata stagione oggi lavorano per noi, uno nel settore amministrativo e l’altro quale Coordinatore del Progetto Scuola che ha un valore notevole e che ha portato e porterà oltre 1200 giovani studenti a Torre del Grifo. Il calcio può contribuire ad istruire e formare un individuo: dal contatto con le scuole all’Università, esiste un percorso logico. Il Master, oltre a garantire lustro ed immagine, offre spiragli di crescita ed occupazionali in un momento di difficoltà socio-economica. Con l’aggiunta anche dell’Associazione Italiana Calciatori, considerando le conferme di patrocinio della Federcalcio, della Lega e del Coni, tutte le componenti istituzionali del mondo del pallone sono parti attive del progetto”.

La professoressa Cavallaro ha ulteriormente sottolineato: “Si tratta di un’occasione unica nel Meridione per acquisire competenza specifica in ambito manageriale sportivo, l’intesa con il Calcio Catania è una strada innovativa”. La professoressa Nicotra ha aggiunto: “La peculiarità più importante di questo Master è la formazione molto pragmatica: i manager fanno esperienza sul campo, nel vivo del funzionamento delle aziende sportive che domani dovranno dirigere, anche la fase d’aula diventa pratica. Il contributo formativo non è offerto solo da docenti esperti ma anche da personalità di grande rilievo nei vari settori, grazie alla rete di relazione del Calcio Catania”. Il professore Caruso, infine, ha evidenziato i punti di forza: “L’ampio partenariato, anzitutto, con uno scenario in costante evoluzione alla luce delle quotidiane manifestazioni d’interesse: anche le federazioni sportive, al di là del mondo del calcio, stanno garantendo la possibilità di stage e le docenze. Fiore all’occhiello, il servizio di residenzialità che permette di abbattere sensibilmente i costi. E poi, l’offerta formativa nel suo complesso: 600 ore d’aula, altrettante di stage, 300 di studio personale. In più, una constatazione che ha convinto molti: è l’unico Master organizzato da una società di calcio, al fianco dell’Università. I numeri della prima edizione confermano il valore di questa esperienza”. Sapere e saper fare, insieme, vincono e fanno vincere.


/web/virtualhosts/catania.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php