Live Sicilia

A paternò

Rapina aggravata in concorso
In tre finiscono agli arresti

VOTA
0/5
0 voti

carabinieri, paternò, Catania, Cronaca
PATERNO' -
I Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Paternò hanno arrestato tre pregiudicati in esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal Tribunale di Monza. Le manette sono scattate stamattina  per due dei tre pregiudicati, C.G., 18enne, e Francesco Todaro, 41enne, che sono stati rintracciati dai militari  presso le rispettive abitazioni. Il terzo, invece, Salvatore D'Amico, 41enne residente in Provincia di Como è stato rintracciato e arrestato mentre tentava di darsi alla fuga nelle campagne di paternò, dove si trovava per la festa di Santa Barbara.

I tre si erano resi responsabili di una rapina a mano armata messa a segno lo scorso luglio ai danni di una gioielleria a Giussano, in provincia di Milano, nel corso della quale avevano ferito con il calcio della pistola uno dei titolari e l'altro colpendolo con una sedia.  I tre arrestati sono stati tradotti presso la Casa Circondariale di Catania Piazza Lanza a disposizione dell’Autorità Giudiziaria competente.


/web/virtualhosts/catania.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php