Live Sicilia

IL GIORNO DOPO IL VOTO

Primarie centrosinistra
Catania incorona Bersani

VOTA
0/5
0 voti

bersani, Catania, pd, primarie, renzi, vendola, Politica
CATANIA - La provinica etnea incorona Bersani. Il risultato ottenuto alle primarie dal segretario del Pd va ben oltre la media nazionale: 10927 voti di preferenza pari al 48,28%. Un trend positivo in linea con le percentuali che il leader democratico ha ottenuto nel Sud Italia. Ma Renzi e Vendola non sono stati a guardare. I voti riportati del sindaco di Firenze sono stati 6497 pari al 28,70%, 4699 (20,76%) quelli ottenuti dal numero uno di Sel. A seguire Laura Puppato con 318 preferenze (1,40%) e Bruno Tabacci che ha riportato 204 voti pari allo 0,90%. Gli organizzatori della contesa elettorale sono soprattutto soddisfatti dei dati relativi all’affluenza: 22649 elettori. Interessante il dato di Catania città, dove si è registrato un risultato abbastanza omogeneo tra i tre principali candidati, in provincia invece lo stacco di Bersani rispetto agli avversari è stato più netto. Il segretario provinciale del Pd, Luca Spataro, ha commentato a caldo l’esito delle urne : “Siamo soddisfatti della importante partecipazione, del fatto che la macchina organizzativa abbia funzionato al meglio. Sono soddisfatto anche del risultato di Bersani che si attesta intorno al 50% staccando di oltre 20 punti gli altri candidati”.

"Un risultato straordinario il 37% di Matteo Renzi: un ringraziamento particolare a tutti i membri del comitato "Adesso per Catania". Questo risultato evidenzia la voglia di cambiamento, la speranza che grazie alla perseveranza di ognuno di noi si possa arrivare ad un risultato efficace per il nostro futuro" Questo il commeno, invece di Giuseppe Porto del presidente del Comitato renziano “Adesso per Catania” . “Adesso serve l’ultimo sforzo, vincere le primarie ed arrivare alle politiche con un vero candidato a presidente del consiglio - dichiara -  il cambiamento non è mai stato così vicino".

Ad ogni modo domenica prossima il popolo del centrosinistra sarà chiamato nuovamente alle urne per il ballottaggio tra Bersani e Renzi. Chissà se l’infatuazione per le primarie avrà un sèguito anche per la scelta del futuro candidato sindaco del centro sinistra alle amministrative. Non c’è da esserne toppo sicuri.


/web/virtualhosts/catania.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php