Live Sicilia

ALLE CIMINIERE

Catania sempre più hi-tech
Porte aperte all'innovazione

VOTA
5/5
1 voto

Catania, expobit, Maurizio Ninfa, Catania, Zapping
Expobit inaugurato alle Ciminiere innovazione tecnologia a Catania
CATANIA - Expobit si conferma un appuntamento privilegiato in cui si incontrano aziende operanti nel settore ITC e professionisti per un confronto su esigenze, opportunità e trend di mercato. Tra i presenti all'inaugurazione anche il sindaco di Catania Raffaele Stancanelli che afferma: "Expobit è un percorso che ogni anno desta sempre maggiore interesse poiché non si conclude nelle quattro giornate ma è foriero di spunti successivi di cui Catania ha estremamente bisogno. Ben vengano - conclude - le attività che danno segnali di speranza e forniscono al tempo stesso strumenti importanti agli addetti ai lavori".

Tra le quattro aree espositive, "Expomedicina", dedicata alla tecnologia avanzata applicata alla medicina, alla chirurgia e, in generale, alla salute e al benessere dell'universo femminile. Docenti della facoltà di Medicina e Chirurgia e medici esperti del settore presentano le principali problematiche e tematiche di salute anche nel loro risvolto economico, attraverso progetti di ricerca che vedono coinvolte le istituzioni, le università e le società scientifiche.

"Abbiamo portato all'interno di Expomedicina - dichiara Ninfa - un segmento siciliano per far capire che è possibile curarsi nella propria regione presso strutture d'eccellenza senza dover andare al nord Italia e permettendo in tal modo un risparmio alla collettività di circa 220 milioni di euro".

L'area "Percorsi Innovativi", dedicata all'utilizzo del web per le attività delle pubbliche amministrazioni: le smart communities, cioè le comunità intelligenti sotto il profilo della mobilità, della sicurezza, dell'educazione e del risparmio energetico.

Per favorire, poi, lo sviluppo della creatività, delle piattaforme di comunicazione visiva e per aprire nuovi sbocchi operativi e professionali nell'ambito della fotografia, della grafica e della stampa di grande e piccolo formato è stata pensata l'area denominata "Digital Print".

E infine, lo spazio "Sudweb Expo", in cui poter delineare le prospettive e le aspettative del complesso scenario informativo siciliano con particolare attenzione al confronto tra operatori dell'informazione, online ed offline.

Quest'anno, tra le novità, il servizio di internazionalizzazione che darà a tutte le aziende partecipanti, piccole e grande purché targate made in Sicily, l'opportunità di entrare in contatto con operatori del settore italiani ed esteri per avviare accordi commerciali che creino opportunità per molti comparti. Accanto alle imprese "anziane" Expobit ospita quest'anno molte start up, interessate a comunicare il proprio prodotto agli investitori russi ed americani che già da tempo dialogano con le imprese siciliane.

Per quattro giorni, il centro fieristico e culturale sarà interamente dedicato alle nuove tecnologie dell'informazione e della comunicazione, con un ricco calendario rivolto alle imprese utenti ed alle pubbliche amministrazioni. "Vogliamo fornire - dichiara a LivesiciliaCatania il presidente di Expobit Maurizio Ninfa - un supporto concreto ad imprenditori e manager del territorio, impegnati a <fare sistema>; in questo scenario dalle tinte fosche - asserisce - l'utilizzo delle tecnologie rappresenta un elemento in grado di fare la differenza. La Sicilia - prosegue Ninfa - nel settore tecnologico, grazie ai suoi tre distretti ha buoni margini per creare nuova occupazione e quindi produttività”.

 


 

 


/web/virtualhosts/catania.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php