Live Sicilia

Verso la sfida del Massimino

Gasparin pronto a tutto:
"Piove? Abbiamo già i teloni"

VOTA
0/5
0 voti

Catania, chievo, gasparin, lubiam, Sport
TORRE DEL GRIFO (Catania) - Cinque sconfitte esterne consecutive per il Chievo. Un ruolino di marcia tutt’altro che invidiabile che se da un lato gioca a favore dei rossoazzurri dall’altro fa a pugni con il ruolo di “bestia nera” che i clivensi si sono ritagliati a dispetto degli etnei. Anche se poi, a completamento, va anche detto che al match contro i veronesi è legato il ricordo della salvezza ottenuta in quel di Bologna nel 2006. Premessa d’obbligo per presentare Catania-Chievo di domenica. E’ stata una settimana vissuta senza i grossi riflettori delle sfide di cartello quella che si conclude in queste ore e che porta all’incontro del Massimino. Assieme all’avversario, spaventano le condizioni meteo: per domenica su Catania si attende pioggia battente. Ma il direttore Gasparin è già corso ai ripari: “Dallo scorso mercoledì copriamo il terreno di gioco con i teloni; stiamo prevenendo ogni problema”. Intanto, oggi, a Torre del Grifo antivigilia di campionato con la presentazione dell’abbigliamento extra-gara. Il sito ufficiale del club (dal quale fa riferimento la foto in home) ne spiega bene le ambizioni: “Fashion, raffinatezza mai esasperata e naturale compostezza, le parole da associare alla nuova immagine del nostro club, rappresentata anche dall'allenatore Rolando Maran, dal suo vice Christian Maraner e dal team manager Orazio Russo. L’Amministratore Delegato e Direttore Generale Sergio Gasparin, nel corso della conferenza stampa odierna, ha sottolineato l’importanza di un look di livello ed apprezzato il portamento di calciatori, tecnici e dirigenti chiamati ad indossare gli abiti Lubiam: “Se non sapessimo che sono soprattutto bravi sul terreno di gioco, dei nostri ragazzi diremmo per prima cosa che sono i più eleganti. Il Calcio Catania ritiene fondamentale che i tesserati esprimano l’orgoglio dell’appartenenza anche nell’abbigliamento, così nelle trasmissioni televisive avete visto e vedrete calciatori, tecnici e dirigenti in divisa”.


/web/virtualhosts/catania.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php