Live Sicilia

Acireale

Arte e cultura trovano casa
Nasce "Space music"

acireale, ministero gioventù, Space Music, Catania, Cronaca

Uno spazio dedicato ai giovani e che sarà gestito dai giovani. Nasce ad Acireale una struttura polivalente per l'interscambio culturale e musicale.

VOTA
5/5
8 voti

ACIREALE - Un progetto a “tutto musica” per Acireale, una delle pochissime città a fare da trait-d’union tra i giovani e il mondo delle note. Dopo i lavori di adeguamento e ammodernamento del plesso didattico di Via Sciarelle, parte infatti il programma “Space Music”, sala prove e regia: un incubatore di iniziative culturali e musicali.

Il centro comunale “Space Music” non è altro che la felice conclusione della partecipazione della Città di Acireale ad un bando finanziato dal grande Ministero della Gioventù in accordo con l’Anci, iniziativa che gode del patrocinio della Agenzia Nazionale per i Giovani. Partner del comune, il IV Circolo Didattico “L.Sciascia” di Acireale, la Consulta Giovanile di Acireale e l’Associazione di Promozione Musicale Generazione Sonora. L’importo totale è di 150mila euro di cui 120mila finanziati dallo Stato.

I locali, opportunamente riorganizzati, hanno permesso la realizzazione di due attrezzate sale prova/ laboratorio musicale, una sala registrazione, una biblioteca musicale. La struttura polivalente, accessibile ai disabili, è stata pensata come luogo che vada oltre i confini della Città, così da consentirne l’accesso anche ai giovani che risiedono nei comuni del grande distretto di Acireale.

Le modalità di gestione della struttura restano ancora da definire, come spiega a LiveSiciliaCatania il vice presidente della Consulta Giovanile, Paolo Pennisi. "Entro il più breve tempo possibile, noi rappresentanti della Consulta acese, di concerto con l’amministrazione, saremo chiamati ad elaborare una proposta di programma sulla gestione. A mio avviso fondamentale, dovrà essere, per un buon funzionamento, la programmazione di un regolamento sulla base del libero accesso con somme modeste, la possibilità che la sala possa essere fruibile nelle ore di più comune utilizzo pomeridiane e serali, sia della strumentazione in dotazione, nonché degli spazi attigui, affinchè possano diventare in pieno, luogo di incontro e discussione, di sperimentazione e di fermento dei giovani musicisti della nostra città".

Il taglio del nastro del centro comunale “Space Music” è stato affidato al sindaco Nino Garozzo, in presenza del direttore dell’Agenzia Nazionale per i Giovani, Paolo Di Caro e della Consulta Comunale Giovanile di Acireale presieduta da Giovanni Vasta.

 

 

 


/web/virtualhosts/catania.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php


Segnala il commento