Il destino finanziario del Comune è strettamente collegato alla data di notifica della sentenza che attesta l'esistenza di un debito da 22 milioni di euro. Secondo l'assessore al Bilancio, la notifica sarebbe avvenuta "venti giorni addietro". Ma sul documento spunta un'altra data: "6 aprile 2011". Ecco perchè il Comune rischia di perdere il finanziamento statale che può salvarlo dal dissesto. LEGGI LA SENTENZA.

//