Live Sicilia

Nel Palazzo di Cemento, a Librino

Cade in una voragine
Rimane grave bimbo di 12 anni

VOTA
1/5
6 voti

bambino, Catania, Giuliana Gianino, palazzo di cemento, voragine, Catania, Cronaca
CATANIA - Rimangono critiche le condizioni di Christian, il bimbo di 12 anni che due giorni fa è caduto in una voragine nel Palazzo di Cemento, a Librino. E' ricoverato in prognosi riservata nel reparto di Rianimazione dell'ospedale Vittorio Emanuele. Nello schianto, da un'altezza di 4-5 metri, ha battuto la testa ed ha diverse fratture.

A far sapere dell'episodio è Giuliana Gianino, responsabile del Centro Caritas "Talità Kum". "E' salito sulla terrazza del palazzo - racconta la donna a LiveSiciliaCatania - ed è precipitato dentro la voragine, che non è transennata". Per la volontaria, impegnata da anni nel recupero dei ragazzi del quartiere, non si è trattato di una tragica fatalità: "Non è un incidente: le scale sono aperte e chiunque puo' salire, nonostante il Palazzo sia stato sgomberato dal Comune. Nello stesso buco, tempo fa era già caduto il motore di un ascensore, ma nessuno ha preso provvedimenti per evitare casi del genere. A Catania se c'è un tombino aperto si interviene, ma a Librino no. Secondo me ci sono responsabilità delle Istituzioni su quanto è accaduto a questo bambino di periferia".  Il palazzo era stato sgomberato nel maggio 2011.


/web/virtualhosts/catania.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php