Live Sicilia

La lettera degli altri assessori

La giunta replica a Vecchio:
"Chiedi scusa, o vai via"

andrea vecchio, assessori, regione siciliana, Politica

Ecco la replica - non firmata da Russo, Vecchio e Venturi - alle accuse dell'assessore alle Infrastrutture, che aveva parlato di "ascari" tra i componenti nell'esecutivo, di colleghi impegnati, più che nelle attività di governo, in quelle clientelari. Riceviamo la lettera e la pubblichiamo.

VOTA
3.8/5
17 voti

Il governo Lombardo non ci sta. La giunta (con l'esclusione di Andrea Vecchio, Marco Venturi e Massimo Russo) ha sottoscritto una lettera di replica alle accuse dell'assessore alle Infrastrutture, che aveva parlato di "ascari" tra i componenti nell'esecutivo, di colleghi impegnati, più che nelle attività di governo, in quelle clientelari. Riceviamo la lettera e la pubblichiamo.

Gent.mo Collega

Andrea Vecchio

Non possiamo non esprimere tutto il ns. sconcerto sul contenuto della Sua nota: “RUSSO NON ANDARTENE, SALVIAMO LA SICILIA. E’ LOMBARDO CHE DEVE SPARIRE DAL PALAZZO”.

Tale nota non solo tradisce in maniera irrimediabile il rapporto fiduciario fra il Presidente della Regione e il ruolo di Assessore che Le è stato conferito e che Lei ha – senza riserva alcuna - accettato, ma rappresenta, nella sua assoluta genericità e infondatezza, un’inqualificabile caduta di “buon senso, etica, buon gusto, trasparenza e opportunità” nei confronti di tutti i Suoi colleghi Assessori, definiti “ascari sotto la regia dell’ex Presidente Lombardo”.

Sarebbe quantomeno doveroso, per semplice onestà intellettuale, da parte Sua indicarci quali “atti clientelari e/o elettorali” la Giunta abbia adottato, e quale di questi Lei non abbia votato con noi all’unanimità.

Qualora non facesse chiarezza con nomi, fatti e atti specifici renderebbe “ingombrante” la Sua permanenza in Giunta per tutti noi che abbiamo il compito di guidare – per usare le Sue stesse parole – “la diligenza”, cercando di evitare assalti da gruppi e lobby che vorrebbero condizionare e sottomettere l’azione di governo ad interessi poco nobili, in questo delicatissimo momento che sta attraversando la nostra Terra.

In attesa di un Suo chiarimento e, se ritiene, di Sue scuse, “malgrado tutto”, Le rinnoviamo la nostra simpatia per il personaggio che rappresenta ma La invitiamo a sciogliere il nodo della Sua contraddittoria presenza in un Governo di cui sembra non condividere le scelte politiche.

Firmato

AIELLO, ARICO’, ARMAO, GALLO, SPAMPINATO, TORRISI, TRANCHIDA, TRIGILIO, VERNUCCIO


/web/virtualhosts/catania.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php


Segnala il commento