Live Sicilia

Multiservizi

La protesta dei precari
Occupato l'assessorato

assessorato bilancio, multiservizi, occupazione, protesta, regione siciliana

Dopo un colloquio con Gaetano Armao, un gruppo di lavoratori interinali della Multiservizi ha deciso di occupare la sede dell'assessorato al Bilancio, a Palermo. La protesta è stata sospesa dopo un ulteriore faccia a faccia.

VOTA
4.3/5
7 voti

Un gruppo di lavoratori interinali della Multiservizi, società in liquidazione della Regione, ha occupato l'assessorato al Bilancio, in via Notarbartolo a Palermo. Il sit-in, organizzato stamattina, è degenerato nell'occupazione dopo un colloquio con l'assessore Gaetano Armao. "Davanti alla Digos - dice Gaetano Di Bella, portavoce degli interinali che chiedono l'assunzione nella nuova società anche alla luce di pronunce del giudice del lavoro - Armao ha dichiarato che se non veniamo assunti la colpa è del commissario liquidatore Anna Corsello".

Aggiornamento ore 16:01 I precari della Multiservizi hanno sospeso l'occupazione dell'Assessorato regionale al Bilancio. La decisione è stata presa dopo un incontro con l'assessore Gaetano Armao. "Armao ha spiegato - dice Gaetano Di Bella, portavoce degli Interinali - che il commissario liquidatore Corsello non può procedere alle assunzioni nella nuova società perché così impone una delibera della giunta regionale. A questo punto sappiamo di chi sono le responsabilità".

L'assessore regionale per l'Economia, Gaetano Armao, replica a Multiservizi: "Smentisco categoricamente quanto affermato da alcuni interinali di Multiservizi, secondo cui la mancata assunzione di questi lavoratori sarebbe 'colpa' della dottoressa Anna Corsello. Ribadisco, invece, che abbiamo sempre agito in questa delicata vertenza di comune accordo e sempre in ottemperanza a quanto previsto dalla delibera di giunta il cui contenuto e' ben noto a tutti".

 


/web/virtualhosts/catania.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php


Segnala il commento