Live Sicilia

MPS

La crisi anche in banca
In Sicilia dipendenti in mobilità

chiusura sportelli, mobilità, mps, sicilia, Economia

A rischio chiusura nell'Isola una quarantina di sportelli del Monte dei paschi di Siena. Un provvedimento che riguarderà anche 125 lavoratori per cui si profila la mobilità entro la fine dell'anno.

VOTA
1/5
2 voti

Sarebbero circa una quarantina gli sportelli del Monte dei Paschi di Siena a rischio chiusura in Sicilia; circa centoventicinque i lavoratori per cui si profila la mobilità entro la fine dell'anno, per effetto del nuovo piano industriale del gruppo. Sono circa 1.350 i lavoratori dell'istituto di credito nell'isola, circa 210 le filiali presenti nel territorio regionale. "Se l'obiettivo è quello di procedere a una riorganizzazione del gruppo per far crescere le filiali in termini di qualità e servizi offerti alla clientela, in un momento di grave difficoltà del sistema bancario in generale, e migliorare qualità del lavoro - dice il segretario generale regionale della Fiba Cisl Anna Cutrera che del Montepaschi è segretaria del coordinamento nazionale - siamo disposti a sederci intorno a un tavolo e discutere. E' chiaro, però, che il segnale deve essere quello di un'apertura nei confronti delle parti sociali".

“Abbiamo il sospetto – continua Cutrera  – che si stia enfatizzando oltre il dovuto l’attuale stato di crisi peraltro comune a tutti i grandi gruppi bancari. Dopo l’acquisizione di Antonveneta e con la crisi economica giunta al suo culmine è inevitabile una riorganizzazione della rete degli sportelli per ottimizzare i costi, con l’intento di dare un migliore servizio alla clientela. Quello che ci preoccupa maggiormente è la mobilità dei lavoratori, soprattutto dei quadri direttivi che corrono seri rischi a seguito della riorganizzazione e dello svuotamento e/o all’annullamento di ruoli e mansioni”.

Sarà compito del Sindacato - conclude - gestire queste ricadute, tutelando le professionalità e le condizioni personali e familiari delle lavoratrici e dei lavoratori coinvolti, stoppando inutili allarmismi che stanno diffondendosi sullo stato di salute dell’Azienda".



/web/virtualhosts/catania.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php


Segnala il commento