Live Sicilia

L'ex tecnico palermitano

Arcoleo confida in Sannino:
"Non s'è visto il vero Palermo"

VOTA
5/5
1 voto

ignazio arcoleo, lazio, palermo calcio, palermo-napoli, perinetti, sannino, serie a, zamparini, Sport
“Non so cosa sia successo, non mi aspettavo un esordio così amaro”. Ignazio Arcoleo, ex allenatore del Palermo, è amareggiato, quasi non crede a quello che è successo domenica scorsa al Barbera contro il Napoli: “Solitamente l’esordio è come una prima al teatro  - dice a LiveSicilia – si prepara tutto nei minimi dettagli, si lavora fino all’ultimo secondo per non sbagliare nulla. Contro il Napoli, invece, non è stato così. Il Palermo non ha giocato da Palermo; è sceso in campo senza rabbia, senza mordente, senza motivazioni. Il risultato è giusto per quello che si è visto in campo. Mancava anche l’adrenalina, quasi non ci credevo”. I tifosi sono preoccupati, c’è già chi parla di retrocessione annunciata, Arcoleo però è molto più ottimista: “Non è quello di domenica scorsa il vero Palermo, non può essere quello. Credo che non ci saranno problemi per la salvezza, anzi, non ho assolutamente dubbi su questo, però bisognerà giocare con un'altra mentalità. Il nostro campionato è duro, faticoso, servirà davvero un’altra squadra per affrontare al meglio il torneo”. Solo elogi per Perinetti e Sannino: “Sono due che sanno fare calcio – aggiunge Arcoleo – anche al Siena hanno raggiunto ottimi risultati. Sannino è uno con gli attributi, vedrete che risolleverà le sorti della squadra”. La prossima tappa per il Palermo è di quelle toste, rosanero a Roma contro la Lazio: “Partita insidiosa, ma del resto bisogna affrontare tutti in questo campionato. Non posso fare pronostici, ma sono certo di vedere un Palermo diverso, anche perché questa settimana credo che Sannino farà lavorare in maniera differente la squadra. Se tornerà Ilicic, così come Mantovani, saranno due punti di forza importanti. Speriamo bene”. Rosanero che questa mattina hanno sostenuto una seduta mattutina, nel pomeriggio altro allenamento. Recuperato ormai Ilicic, nulla da fare per Brienza.


/web/virtualhosts/catania.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php