Live Sicilia

Sfogo su Facebook

Fli con Miccichè, Granata:
"E' mancato il coraggio"

fabio granata, fli

L'esponente finiano trova "strategicamente" sbagliata la scelta del partito di sostenere il leader di Grande Sud. E se la prende coi deputati regionali uscenti

VOTA
2.8/5
18 voti

I finiani si buttano sulla candidatura di Miccichè chiudendo il tira e molla con Rosario Crocetta. Ma dentro Futuro e libertà c'è chi non è troppo entusiasta della scelta, benedetta da Gianfranco Fini in persona. L'attivismo del presidente della Camera è stato oggetto stamattina di critiche, garbate ma pungenti, da parte di Nello Musumeci, che ha parlato di “telefoni bollenti” a Montecitorio. Ma la scelta di Fini e Briguglio non ha convinto Fabio Granata, fino a ieri candidato di bandiera della pattuglia finiana.

“Cari amici dell'irriducibile gruppo 'Fabio Granata Presidente' – ha scritto il deputato siracusano su Facebbok -,ieri ho avuto un lungo colloquio politico con Gianfranco Fini sulle regionali in Sicilia e su questa operazione tendente a 'sparigliare' le carte del vecchio centro destra,sottraendogli il determinante peso elettorale degli autonomisti e di Grande Sud:alla fine non ho potuto che convenire sulla portata 'tattica'della manovra. Ho però fatto rilevare la mia contrarietà strategica alla stessa poiché ero, e resto,convinto che poteva essere Fli l'elemento di novità delle regionali”.

Ma dopo aver rivelato il suo dissenso, Granata si toglie anche qualche sassolino dalle scarpe nei confronti dei suoi compagni di partito: “Purtroppo ho dovuto convenire con Fini – aggiunge Granata - che questo era un disegno al quale mancavano due essenziali condizioni: il coraggio e la generosità di alcuni nostri dirigenti, ad iniziare dai deputati regionali uscenti. Se uno il coraggio non lo possiede,non può darselo: con Miccichè hanno recuperato serenità e qualche dirigente giovanile la parola,anche sulle agenzie..”.


/web/virtualhosts/catania.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php


Segnala il commento