Live Sicilia

PALERMO

Multato per il divieto sosta:
prende a calci e pugni il vigile


ospedale villa sofia, teatro massimo, vigile urbano picchiato
Un divieto di sosta non rispettato e, in risposta alla multa, arrivano le botte. E' successo davanti all'ospedale Villa Sofia, dove un palermitano di trentacinque anni, A.C, ha prima minacciato e poi picchiato il vigile urbano che aveva contestato l'infrazione, finito all'ospedale con una prognosi di sette giorni. Per il 35enne - che non aveva la patente ed è stato trovato sprovvisto di assicurazione - sono scattate le manette con l'accusa di violenza a pubblico ufficiale. Una volta processato per direttissima, il 35enne è stato condannato per direttissima alla pena di quattro mesi e venti giorni, con obbligo di affidamento sociale per quaranta giorni.

E' il secondo episodio in pochi mesi: a giugno, un motociclista aveva preso a calci e pugni l'agente della polizia municipale che aveva emesso il verbale per una sosta vietata del mezzo nei pressi del Teatro Massimo. Ance in quel caso il vigile finì in ospedale.

 

 


/web/virtualhosts/catania.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php