Live Sicilia

VIGILIA ROMA-CATANIA

Parla mister Maran:
"All'Olimpico per vincere"

antenucci, barrientos, bergessio, Catania, gomez, maran, marchese, roma, salifu, spolli, zeman, Catania, Sport

Domani sarà esordio assoluto in serie A per Rolando Maran. Il neo tecnico rossazzurro ha parlato in sala stampa della sfida che attende i suoi uomini all'Olimpico contro la Roma: "C'è la carica giusta e tanti stimoli per far bene. Contro i giallorossi giocheremo le nostre carte".

VOTA
5/5
1 voto

Roma-Catania, ovvero Zeman contro Maran, il maestro contro l'esordiente. Domani all'Olimpico (ore 20:45) la formazione rossazzurra e quella giallorossa daranno vita al loro primo incontro nella serie A 2012/2013. Fra i tanti protagonisti attesi in campo, sono i volti nuovi in panchina a creare grande attesa. Maran, intervenuto oggi in sala stampa al termine della rifinitura a Torre del Grifo, non si nasconde dietro un dito mettendo nel mirino il prossimo impegno: "L'ambiente che si respira è quello da primo giorno di scuola. - ha esordito il tecnico etneo- Adesso ci siamo, partiremo al massimo potendo far affidamento sui grandi stimoli che offre l'Olimpico. Ho avuto modo d'immaginare quest'esordio e l'ho sempre pensato vittorioso".

Sull'undici che affronterà la corazzata zemaniana Maran ha le idee abbastanza chiare: "Non esistono più dubbi. Valuteremo solo le condizioni fisiche dei singoli. Spolli e Salifu sono convocati anche se non al top delle prestazioni. Chi continua a crescere è Biagianti, la sua esperienza in campo sarà utile contro la Roma. Andujar-Frison? Posso far affidamento su tre portieri, Mariano è molto esperto mentre Frison può ancora migliorare". In merito all'introduzione della panchina lunga (da 7 a 12 elementi) il mister di Rovereto si pronuncia positivamente: "Avremo, com'è ovvio, maggiore scelta ed inoltre i giocatori saranno parecchio motivati nel momento del loro ingresso in campo. Altro aiuto enorme è quello che daranno i giudici di porta. Noi dovremo essere bravi a giocare con la nostra identità".

Maran non si sottrae nemmeno dal rispondere a delle domande riguardanti le ultime operazioni di mercato: "Se Marchese è coinvolto nella causa rossazzurra non andrà via. Valutare il nuovo arrivato Rolin è ancora troppo presto. Antenucci? Volontà di tecnico e società contano fino ad un certo punto. Quella del giocatore assume sempre maggior rilievo". Le ultime indiscrezioni vedono un gruppo di tre giocatori rossazzurri (Augustyn, Ricchiuti, Moretti) diretti verso Grosseto in B.

Queste le probabili formazioni:

ROMA (4-3-3): Stekelenburg; Piris, Burdisso, Castan, Balzaretti; Bradley, De Rossi, Pjanic; Lopez, Osvaldo, Totti. A disp. Lobont, Svedkauskas, Taddei, Marquinhos, A. Romagnoli, Florenzi, Tachtsidis, Marquinho, Lamela, Borriello, Bojan, Perrotta. All. Zeman.

CATANIA (4-3-3): Andujar; Alvarez, Legrottaglie, Bellusci, Marchese; Biagianti, Lodi, Almiron; Barrientos, Bergessio, Gomez. A disp. Frison, Spolli, Lanzafame, Sciacca, Capuano, Morimoto, Llama, Castro, Ricchiuti, Antenucci, Salifu, Doukara. All. Maran.

La gara dell'Olimpico verrà diretta dal signor De Marco di Chiavari, coadiuvato dagli assistenti Viazzi e Liberti, quarto uomo De Pinto.


/web/virtualhosts/catania.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php


Segnala il commento