Live Sicilia

Irsap

In giunta sfregio a Venturi
Commissariato l'Irsap

irsap, nomine, regione siciliana, venturi, Politica

La giunta regionale ha nominato il dirigente generale delle Autonomie locali, Luciana Giammanco, commissario straordinario dell'Irsap. Così è stata di fatto azzerata la riforma targata Venturi (nella foto) che aveva puntato forte sull'Irsap per cancellare le vecchie Asi e ridurre al minimo le spese per cda e organi di gestione.

VOTA
4.4/5
9 voti

L'ultimo dispetto del presidente dimissionario Raffaele Lombardo ha centrato in pieno l'assessore alle Attività produttive Marco Venturi, uno dei fiori all'occhiello della giunta del rinnovamento, uomo forte di Confindustria e legato al pezzo forte del Pd Beppe Lumia. Venturi aveva puntato forte sull'Irsap, l'Istituto regionale per lo sviluppo delle attività produttive, una riforma epocale che avrebbe cancellato le vecchie Asi e ridotto al minimo le spese per consigli d'amministrazione e organi di gestione. Una riforma passata nei mesi scorsi con molti mal di pancia in giunta. Che stasera (assente in giunta proprio Venturi) ha deciso di azzerare quanto sino ad oggi fatto e nominare un commissario straordinario. Si tratta del dirigente generale delle Autonomie locali, Luciana Giammanco e " la scelta - si legge nel comunicato dell'ufficio stampa - serve a garantire l'immediata operatività della nuova struttura, nelle more della designazione del consiglio di amministrazione la cui nomina competerà al prossimo governo".

Come dire che le nomine fatte da Venturi, ratificate in giunta il 3 luglio scorso e mai ratificate in prima commissione all'Ars (e per questo ritenute da Venturi pienamente operative) vengono cancellate con un colpo di spugna. Saltano i cinque componenti del Cda del nuovo Irsap a partire dal presidente designato, Alfonso Cicero, segretario particolare dello stesso Venturi oltre che commissario straordinario delle Asi di Agrigento, Enna e Caltanissetta. Gli altri membri spazzati via dalla nomina della Giammanco sono Pippo Greco, capo della segreteria politica del governatore, Riccardo Garimberti, Filippo Ribisi e il presidente di Confindustria Palermo, Alessandro Albanese.

Proprio Albanese, ricevuta la notizia della nomina del commissario straordinario, si dice perplesso: "Di solito si invia un commissario in un ente già operativo, dotato di Statuto e organi amministrativi. Così si è commissariata invece una scatola vuota. Una decisione francamente incomprensibile". Che ha spiazzato pure l'assessore Marco Venturi il quale più volte nei mesi scorsi aveva confidato ai suoi più stretti collaboratori che l'unico, ultimo, tenue filo che legava la sua presenza in giunta era proprio il varo dell'Irsap. La sua riforma. Vedremo domani se questo filo si spezzerà.


/web/virtualhosts/catania.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php


Segnala il commento