Live Sicilia

BELLOLAMPO, il tavolo interistituzionale

"Nessun pericolo per la salute
I dati non sono preoccupanti"


Lucia Borsellino, direttore del Dipartimento attività sanitarie dell'assessorato regionale della Salute, rassicura sulle conseguenze dell'incendio a Bellolampo: "La situazione attuale non presenta criticità per quanto riguarda la salute della popolazione".

VOTA
2.5/5
4 voti

"Sono state adottate tutte le misure di prevenzione e protezione previste. La situazione attuale non presenta criticità per quanto riguarda la salute della popolazione e il piano di monitoraggio predisposto dal tavolo tecnico interistituzionale, già operativo, è del tutto conforme alle indicazioni nazionali". Lo ha detto Lucia Borsellino, direttore del Dipartimento attività sanitarie dell'assessorato regionale della Salute, al termine della riunione di oggi del tavolo tecnico voluto dall'assessore Massimo Russo per garantire la massima tutela della salute dopo l'incendio nella discarica di Bellolampo.

Alla riunione odierna è stato invitato a partecipare anche Silvio Borrello, direttore generale del Dipartimento per l'igiene, la sicurezza degli alimenti e la nutrizione del ministero della Salute che ha preso atto dell'ottimo lavoro svolto in questi giorni e che ha confermato che la situazione sanitaria è sotto controllo. Il tavolo tecnico ha valutato positivamente l'opportunità di far confluire tutti i dati raccolti sul sistema informativo del ministero della Salute, ospitato presso l'Izs di Teramo e già operativo nella Regione siciliana. E' stato anche messo a punto il piano dei controlli integrati (alimenti, suolo, acqua, aria), individuando le zone adiacenti alla discarica che richiederanno maggiore intensità di monitoraggio (definite zone di protezione): in caso di eventuali concentrazioni di diossina che dovessero essere rilevate scatterebbero le opportune misure sanitarie per evitare la movimentazione di bestiame e foraggio.

La scorsa settimana, sulla base di alcuni campionamenti analizzati dall'Izs di Teramo che hanno fatto registrare valori di diossina superiori di due volte a quelli massimi, erano stati notificati tre provvedimenti cautelativi per vietare l'utilizzo e la commercializzazione di latte e carni provenienti da tre allevamenti della zona.

"Stiamo producendo il massimo sforzo per garantire la tutela della salute dei cittadini in una situazione ambientale delicata come quella verificatasi a Bellolampo - ha proseguito Borsellino - e tutti i dati analizzati nella riunione di oggi ci confermano che la situazione è sotto controllo. Questo tavolo tecnico, voluto dall'assessore Russo, è l'unico organismo dove sono rappresentate tutte le istituzioni competenti per affrontare sotto diversi profili l'emergenza Bellolampo e avrà anche il compito di dare alla cittadinanza tutte le informazioni utili in modo tempestivo e adeguato, evitando così notizie parziali o non corrette che potrebbero produrre inutili allarmismi. Il lavoro di controllo in ogni caso sarà portato avanti per alcune settimane".

Nessun problema particolare nemmeno per frutta e verdura, l'unica raccomandazione è quella, ordinaria, di lavarle bene prima del consumo. E' stato anche ricordato l'obbligo, già vigente, per i possessori di tutti gli animali, ivi compresi quelli da cortile, di notificarne il possesso presso i servizi veterinari delle Asp.


/web/virtualhosts/catania.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php


Segnala il commento