Live Sicilia

FOLLA PER L'ULTIMO SALUTO

Ustica, il dolore e i funerali

VOTA
1/5
1 voto

bartolomeo riccardi, funerali, ragazzi, ustica, Cronaca
Si sono celebrati stamane a Ustica i funerali di Bartolomeo Licciardi, il quattordicenne annegato giovedì sera nell'isola insieme al suo amico di 13 anni Sta Fedi. I due ragazzi sono finiti in mare dopo aver preso una Panda parcheggiata sul molo. Nella chiesa di San Ferdinando, stracolma, nella piazza piazza principale di Ustica, isolani e turisti hanno assistito alla cerimonia, mentre il sindaco Aldo Messina ha proclamato il lutto cittadino. Le esequie di Sta Fedi, invece, si svolgeranno in Tunisia, come hanno deciso i genitori, di fede musulmana. La bara del tredicenne si trova ancora in municipio, dove era stata allestita una camera ardente, in attesa di trasportarla a Palermo e da lì nel paese nordafricano.

AGGIORNAMENTO
Resta a Ustica la salma di Sta Fedi, il ragazzo di origini tunisine, ma usticese da sempre, morto insieme al suo amico, ieri, dopo essere finito in mare con una Panda sottratta al parcheggio del porto. A rendere nota la nuova decisione, rispetto alla volontà espressa in un primo momento dalla famiglia, il sindaco di Ustica, Aldo Messina. "Ho convinto il padre, che così potrà stare vicino a suo figlio, salvo poi, se e quando torneranno in Tunisia, avere la possibilità di portalo nel loro Paese", riferisce il primo cittadino. "Mi sono messo in contatto con l'Imam Abdul a Palermo che oggi è venuto sull'isola - racconta Messina - e ha svolto la cerimonia musulmana nella sala consiliare che ospitava la bara con il ragazzo". Poi la sepoltura a Ustica. La cerimonia funebre per l'altro ragazzo, Bartolomeo Licciardi, è stata officiata da padre Raffaele Mangano, vicario del vescovo di Palermo.

 

Fedi Sta



/web/virtualhosts/catania.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php