Live Sicilia

Le segnalazioni dei nostri lettori

Ospedali, concerti, Mondello
Niente sfugge ai parcheggiatori


Dall'inizio della campagna sui posteggiatori abusivi numerosi sono stati i commenti e le segnalazioni dei nostri lettori dei luoghi in cui giornalmente “lavorano”. Sicuramente uno dei posti in cui fa più rabbia vedere un posteggiatore abusivo è un ospedale. Al Buccheri la Ferla si trova giornalmente un posteggiatore con tanto di poltrona sistemata sul marciapiede per bere comodamente il meritato caffè nelle ore di pausa. Stessa storia al Cervello, in cui secondo i nostri lettori c'è una “cooperativa” di posteggiatori abusivi che pretende un compenso per dare un'occhiata alla macchina. Nella zona del Policlinico invece, ogni mattina lo stesso uomo con delle gabbiette da frutta occupa i posti delle macchine e continua così tutta la giornata.

Anche chi si reca a lavorare si trova in varie zone della città alle otto del mattino di fronte al fenomeno. Specialmente nella zona del Politeama, in via Mariano Stabile, via Cavour e in via Principe di Villafranca se non si dà un compenso si rischia di trovare una gomma bucata o i vetri rotti.

Il fenomeno interessa anche le ore notturne. A piazza Marina la sera si trovano cinque posteggiatori di colore che gestiscono la zona, e in tutte le traverse di via Libertà vicino i pub se ne trovano a decine. Questi posteggiatori non perdono occasione di lavorare quando ci sono concerti e spettacoli. Vanno dallo stadio, al teatro Verdura, al teatro Massimo.

Nella zona estiva si trovano ovviamente a Mondello dove sono fissi 24 ore su 24 e fanno posteggiare le macchine sui marciapiedi, costringendo la gente a camminare in strada. Stessa storia per Sferracavallo dove il posteggiatore è comodamente seduto su una sedia. I nostri lettori si chiedono: quanto tempo dovrà ancora passare prima che i vigili intervengano?


/web/virtualhosts/catania.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php