Live Sicilia

Verso le regionali: le liste a Agrigento

L'Udc punta su Firetto
Conferme nel Pd


Il sindaco di Porto Empedocle sarà candidato nella lista del partito di Casini.


Dopo le dimissioni di Raffaele Lombardo è caccia aperta ai papabili candidati per le prossime elezioni regionali. Una fase paragonabile a quella del calcio mercato estivo, che va quasi in parallelo in termini di tempo, dove sogni, speranze e intenti, si possono trasformare in vere e proprie trattative da mettere sul tavolo di ogni singolo partito nazionale e locale.

Dunque, niente vacanze per le menti dei politici siciliani, che tra un caffè e svariati incontri trascorrono le loro ferie a discutere con i loro amici, cercando di portare avanti tentativi di persuasione verso soggetti considerati validi per correre verso Palazzo D'Orleans. Sono tanti i nomi dei probabili candidati nell'agrigentino, vecchie glorie uscenti dall'esperienza del governo Lombardo, giovani talenti, ma anche nomi che non ti aspetti.

Partendo dal Pdl i candidati più probabili sono : Nino Bosco risultato eletto nella scorsa tornata elettorale, l'ex presidente della provincia di Agrigento e attualmente parlamentare nazionale Enzo Fontana al quale si affianca il suo collega romano, Giuseppe Marinello, che dopo l'esperienza alla Camera dei deputati, sarebbe pronto a scendere in campo per la propria regione. Tra gli ex Pdl e ora leader di Grande Sud, ritorna il nome di Michele Cimino. L'empedoclino sembra stia già lavorando ad una forte lista insieme all'amico Miccichè da presentare alle prossime elezioni. All'interno della lista oltre al nome del prima citato Cimino, spuntano quelli dell'avvocato saccense Sergio Indelicato ex assessore provinciale, e dell'ex sindaco di Montallegro Giuseppe Manzone.

Il nome di un giovane che circola con particolare insistenza, è quello di Michele Catanzaro, esponente del Cantiere Popolare impegnato a lungo nell'ambito universitario e fautore di numerosi successi dello stesso partito. Il Cantiere popolare inoltre sembra aver contattato Peppe Arnone.

Nelle fila del rinato Udc spiccano i nomi del leader e sindaco di Porto Empedocle Lillo Firetto, il quale, si dice, sta facendo salti mortali per cercare di portare quanta più gente di spessore politico nel “Nuovo Udc”. Oltre a Firetto ecco infatti i nomi di Granata, Gallo, Cascio e Gaetano Cani. Alcune fonti, riferiscono che lo stesso Udc stia cercando di convincere l'ex sindaco di Sciacca Mario Turturici ad aderire al partito di Casini con una probabile candidatura dello stesso Turturici alle prossime regionali.

Futuro e libertà ripresenta l'uscente Luigi Gentile, il primo cittadino di Palma di Montechiaro Rosario Bonfanti, indiscrezioni, inoltre, parlano anche di un particolare pressing su Alberto Sabella ex assessore della giunta Bono al Comune di Sciacca. Infine c'è il nome di un altro sindaco, Pippo Morello attualmente primo cittadino di Naro. Nelle fila dell'Mpa si fanno i nomi di Calogero Martello, Decio Terrana ed Enzo Sardo.

Nel Pd i nomi quasi certi, al momento sono tre, tutti deputati regionali uscenti : Vincenzo Marinello, Giacomo Di Benedetto e Giovanni Panepinto. Molta confusione in Sinistra Ecologia e Libertà, dove gli unici nomi che circolano al momento sono quelli di Fabio Leonte e Enzo Guirreri.

Altre novità potrebbero essere rappresentate dal Movimento 5 Stelle, che ha già scelto i componenti della sua lista: si tratta di Emanuele Dalli Cardillo, Nereo Dani,
Giovanni Di Caro, Emma Giannì, Matteo Mangiacavallo e Claudia Mirasola.


/web/virtualhosts/catania.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php


Segnala il commento