Live Sicilia

CATANIA

Diciannovenne muore accoltellato
Fermati quattro giovanissimi

VOTA
1/5
12 voti

Catania, diciannovenne accoltellato, rissa, Cronaca
Un diciannovenne, Rosario Ranno, è morto la notte scorsa nell'ospedale Vittorio Emanuele di Catania dove era stato ricoverato d'urgenza per una ferita d'arma da taglio. Secondo quanto ricostruito dalla polizia, il giovane avrebbe preso parte a una rissa scoppiata nel suo paese d'origine, Adrano, tra 7-8 suoi coetanei. Soccorso è stato portato in ospedale d'urgenza ma è morto poco dopo il ricovero. Il movente sarebbe da legare a antichi rancori. All'aggressione avrebbero partecipato la fidanzata della vittima e una loro amica, estranee alla vicenda. Indagano agenti della squadra mobile della Questura di Catania che stanno sentendo, in qualità di persone informate dei fatti, sei persone, quattro maggiorenni e due minorenni. Nessun provvedimento è stato emesso né da investigatori né dalla magistratura.

Stop, oggi e domani, agli spettacoli e ai festeggiamenti, compresi i fuochi d'artificio previsti in serata, in segno di rispetto per la morte del giovane adranita anni, ferito mortalmente nella villa comunale di Adrano. Lo ha disposto il sindaco, Giuseppe Ferrante, esprimendo "il proprio cordoglio e dell'intera città alla famiglia del giovane ucciso". Annullati, quindi, oggi e domani tutti gli spettacoli in calendario per la rassegna estiva in onore del compatrono locale S. Nicolò, festeggiato ieri. Cancellato anche il tradizionale appuntamento con i fuochi d'artificio previsto in serata. Si svolgeranno solo le funzioni religiose: "Mi auguro - osserva il sindaco - ciò possa servire a favorire una fase di riflessione in un momento di grande tristezza e commozione per l'intera comunità".

Fermati
Quattro giovani di Adrano sono stati arrestati dalla polizia per l'uccisione di Rosario Ranno, 19enne ferito mortalmente con una coltellata in una rissa nella villa comunale della cittadina. Sono tre 17enni e un 19enne, accusati di concorso in omicidio, ma tutti smentiscono le accuse. Agenti della squadra mobile della Questura, su disposizione della Procura di Catania, hanno disposto gli arresti domiciliari con l'accusa di rissa per un amico coetaneo della vittima, anche lui ferito non gravemente a coltellate. Secondo la ricostruzione degli investigatori, il movente sarebbe da collegare a uno 'sguardo' di sfida di troppo tra due giovani da tempo rivali.

Ai domiciliari, per rissa, è stato messo Agatino Santangelo, di 20 anni. Secondo la ricostruzione della polizia, poco prima della mezzanotte di ieri, mentre erano in corso i festeggiamenti per il Patrono di Adrano, i due amici, Ranno e Santangelo, che erano assieme alle fidanzate, hanno incontrato un gruppo di giovani, tra i quali anche uno dei tre 17enni indagati per omicidio e rissa, con il quale in passato c'erano state delle discussioni per futili motivi. Rancori che sarebbero riaffiorati e sfociati in una violenta rissa. Durante l'aggressione Ranno è stato ferito a morte con un colpo di arma da taglio all'emitorace destro e Santangelo, con un coltello, alle spalle, ma non in maniera grave. Il primo, in gravissime condizioni di salute, è stato condotto nell'ospedale Vittorio Emanuele di Catania, dove é morto dopo il ricovero. I quattro indagati per omicidio si sono detti estranei alla vicenda. Su disposizione della Procura Scarvaglieri è stato condotto nella casa circondariale di Catania, mentre i tre diciassettenni, su ordine della Procura per i minorenni di Catania, sono stati accompagnati in un centro di prima accoglienza. Per Santangelo, interrogato alla presenza di un legale e indagato soltanto per rissa, il magistrato di turno ha disposto gli arresti domiciliari.

Lunedì lutto cittadino
Sarà indetto il lutto cittadino nel giorno dei funerali di Rosario Ranno, il diciannovenne accoltellato e ucciso durante una rissa con dei coetanei. Lo ha deciso il sindaco di Adrano, Giuseppe Ferrante, che, dopo avere appreso la notizia, ha deciso di annullare spettacoli e fuochi d'artificio previsti per oggi e domani.

Agatino Santangelo

Alfio Scaraviglieri



/web/virtualhosts/catania.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php