Live Sicilia

PALERMO

Siglato il protocollo della legalità
per cantieri e appalti

VOTA
0/5
0 voti

, Economia
Un "Protocollo di legalità" tra la Prefettura, la Società Rete Ferroviara Italiana del gruppo Ferrovie dello Stato Italiane e l'Associazione Industriali della Regione Sicilia è stato firmato oggi a Palermo. L'accordo - siglato dal prefetto Umberto Postiglione, dal presidente di Confindustria Sicilia Antonello Montante e dal presidente di Rfi Dario Lo Bosco - ha come scopo la prevenzione ed il contrasto delle infiltrazioni della criminalità organizzata in materia di appalti, servizi e forniture pubbliche riguardanti il settore ferroviario nella provincia di Palermo.

"L'intesa - ha spiegato il prefetto - nasce sulla scia del protocollo sottoscritto il 10 novembre 2011 tra il Ministero dell'Interno, Confindustria Nazionale e Ferrovie dello Stato ed é finalizzata al potenziamento della collaborazione con la Società Rfi. L'accordo è finalizzato, oltre a garantire maggiore trasparenza nel delicato settore degli appalti, anche a promuovere più efficaci misure per la sicurezza nei luoghi di lavoro e per la prevenzione del lavoro nero". Per Antonello Montante, che è anche delegato nazionale di Confindustria per la Legalità, il protocollo "é un atto concreto di ripristino della normalità che sarà in grado di garantire le imprese sane dalla concorrenza sleale di quelle controllate dalla criminalità organizzata". Dario Lo Bosco, infine, ha sottolineato l'importanza della presenza di presidi interforze nei cantieri di Rfi "che sta investendo in Sicilia tre miliardi di euro per adeguare la rete ferroviaria, dal corridoio Berlino-Palermo ai collegamenti con le zone interne dell'Isola".


/web/virtualhosts/catania.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php