Live Sicilia

A SAN CIPIRELLO

Intero palazzo ruba l'acqua
In arresto 17 persone

VOTA
2.5/5
4 voti

acqua, aps, eas, rete idrica, san cipirello, sindaco san cipirello
Acqua gratis a San Cipirello, in provincia di Palermo: un'intera palazzina era collegata alla condotta principale della rete idrica e, ogni appartamento, poteva usufruire dell'ingegnoso sistema senza alcun limite. La “comodità” però, è finita per diciassette persone che abitano in uno stabile di via Salvato: tra loro c'è anche la sorella del sindaco della cittadina, Antonello Giammalva. In pratica, nessuno pagava la bolletta dell'acqua in quell'edificio, dove, grazie al meccanismo realizzato artigianalmente, tra derivazioni e condutture e direttamente senza contatore, ognuno si riforniva a piacimento.

Dagli accertamenti dell'Aps - la “
Acque Potabili Siciliane”, che gestisce il servizio in provincia - è emerso che dal 2007, anno in cui la società è succeduta all'Eas, nessuno avrebbe mai inoltrato alcuna richiesta di fornitura o regolarizzazione. Il sistema, quindi, andava probabilmente avanti sin dall'assegnazione degli alloggi, avvenuta nel 2002. I carabinieri hanno arrestato in flagranza del reato di furto aggravato i diciassette assegnatari degli alloggi popolari, e denunciato a piede libero altri otto assenti. Tra gli arrestati pregiudicati e incensurati insospettabili.

 


/web/virtualhosts/catania.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php