Live Sicilia

La polemica sulle intercettazioni

Napolitano sotto attacco, Casini:
"Schegge della magistratura"

d'ambrosio, magistratura, napolitano, pierferdinando casini, polemica intercettazioni, trattativa, Cronaca, Politica

Il leader dell'Udc fa un affondo contro la magistratura. Dietro gli attacchi al presidente della Repubblica, Casini (nella foto) ipotizza la mano di "schegge della magistratura che forse hanno obiettivi intimidatori".

VOTA
0/5
0 voti

L'attacco al presidente della Repubblica "è chiaramente pretestuoso e infondato. E, tanto per essere chiari, non penso venga da partiti politici ma da schegge della magistratura che forse hanno obiettivi intimidatori". Lo ha detto il leader dell'Udc, Pieferdinando Casini.

"Come cittadino voglio sapere chi, divulgando intercettazioni in un perverso circuito giudiziario-mediatico, ha determinato questo attacco al Quirinale" ha continuato Casini parlando ai dirigenti dell'Udc riuniti in assemblea. "In questo momento stanno succedendo cose gravi e siccome a pensar male si fa peccato ma ci si azzecca, dico che non vorrei che questo attacco fosse determinato da chi si sente minacciato nei privilegi di casta o che pensa di avere il monopolio su alcuni poteri dello Stato rispetto ad un uomo che garantisce il rispetto dell'equilibrio tra i poteri".

Secondo Casini, in ogni caso, "il presidente Napolitano ne ha viste di tutti i colori, ha i nervi saldi e non si fa intimidire" prosegue Casini che tuttavia chiede di "aprire un'indagine per capire come queste intercettazioni siano potute finire sui giornali".


/web/virtualhosts/catania.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php


Segnala il commento