Live Sicilia

Le idee

La casta con le sarde (a mare)

VOTA
0/5
0 voti

ars, buttafuoco, casta con le sarde, il foglio, Politica
Casta alle sarde, il fantastico titolo di Livesicilia, testata online dell'elegante e intelligente rivista di Francesco Foresta. E casta alle sarde racconta di queste giornate siciliane dove il potere politico dà il meglio, quanto a mostrarsi schifezza. Con tutte le nomine date in extremis e giusto in area elettorale nell'indifferenza totale di un'opinione pubblica, stordita dalla rassegnazione. Ce ne vorrebbero dieci, cento, mille di Beppe Grillo in Sicilia, ma non ce ne sarà neppure uno di sovversivo pronto a farsi carico dell'indignazione, perché l'unica regola che vale è quella di peggiorare al ribasso.

Ogni elezione in Sicilia è infatti un concorso pubblico destinato al pulviscolo sociale dei parassiti. Se c'è un parametro del peggio tra Palermo e Catania, quello è tutto per la politica. Ad un delinquente, per dire che è un delinquente, è sufficiente prendergli le misure e tenerlo a distanza.

Con un politico invece non c'è possibilità di farla franca, riuscirà a sporcare qualunque cosa. Ed è così in Sicilia, la terra dove non ha mai attecchito la cooperativa, il luogo dove prevale il principio di mangiare carne, comandare carne e fottere carne, ed è sempre più così a maggior ragione quando la politica fa carne di porco di ogni minimo principio. Qui non si legge la Repubblica di Platone, che pure era stata scritta per Siracusa. Qui si scrive solo il libro paga, e la casta alle sarde resterà invincibile, non fosse altro per il colpo di genio di qualche tempo fa. Assumere esperti in grado di trovare esperti da assumere. Tutta una funambolica “spirtizza”.

E poi dice che uno vuole lasciare le sarde a mare


/web/virtualhosts/catania.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php