Live Sicilia

IL MERCATO ROSSAZZURRO

Vicino l'accordo con Marino
Tre etnei verso Firenze

barrientos, bianchi, calcio, Catania, fiorentina, gasparin, lodi, marchese, marino, pulvirenti, rossi, salerno, serie a, torino, vincenzo montella, Catania, Sport

I rossazzurri, abbandonata la pista che porta a Rossi, potrebbero perdere Lodi (nella foto), Marchese e Barrientos, pronti a seguire l'aeroplanino in viola.

VOTA
0/5
0 voti

A meno di 48 ore dall'addio ufficiale di Vincenzo Montella ai colori rossazzurri, in casa Catania fervono i preparativi per allestire una formazione all'altezza dell'ultimo campionato, contraddistinto dal record di punti nella massima serie. Per far ciò il presidente etneo Pulvirenti cerca con insistenza un tecnico che, al pari dell'ex aeroplanino, creda fortemente nel progetto tecnico e riesca, allo stesso tempo, a plasmare un nuovo gruppo con l'obiettivo di compiere un ulteriore salto di qualità. Fra i tanti nomi che si sono alternati negli ultimi giorni (Marcolin, Serena, Mandorlini, Maran), e che tutt'ora rimangono attuali, quello di Pasquale Marino rappresenta ormai una certezza assoluta. Il tecnico di Marsala, dopo il no di Delio Rossi alla dirigenza rossazzurra, sembra infatti aver conquistato nuovamente il cuore della sua ex squadra. "Con il Catania non c'è in corso nessuna trattativa - dichiara lo stesso Marino - in seguito vedremo cosa succederà". Dalle parole dell'ex Udinese, Genoa e Parma si percepisce dunque che l'accordo con gli etnei, anche se ancora nelle sua fase embrionale, c'è ed è evoluzione.

Che Catania si troverà fra le mani il nuovo tecnico? Certamente uno senza Lodi, Barrientos e Marchese. I tre calciatori, lanciati a grandi livelli in serie A da Montella, sarebbero infatti pronti a far fagotto per seguire il proprio mentore calcistico in quel di Firenze. Pulvirenti, tentato dal riempire al più presto le casse societarie, potrebbe cedere alle lusinghe viola solo per il centrocampista partenopeo ed il terzino sinistro nisseno, meno percorribile infatti la strada che vede i vertici di via Magenta lasciar partire, con estrema indolenza, il talento argentino. In fila per il 'Pitu' ci sarebbero infatti anche Genoa, con l'ex Pietro Lo Monaco grande estimatore, e Napoli. Proprio con il club partenopeo potrebbe profilarsi uno scambio con il cileno Edu Vargas, reduce da sei mesi deludenti in azzurro ma pronto a dimostrare il suo valore in Europa.

Per la fascia sinistra, quella occupata attualmente da Giovanni Marchese, il neo ds Nicola Salerno osserva con attenzione Fabrizio Grillo del Varese. Il calciatore romano, classe '87 con un passato anche nel Cska Sofia, si è messo particolarmente in evidenza nell'ultimo campionato di serie B, raggiungendo la finale play-off con i biancorossi. Sempre dal Varese i rossazzurri seguono l'attaccante del '91 De Luca, per quest'ultimo c'è da registrare l'interesse da parte dei cugini del Palermo. Nei prossimi giorni l'ad Gasparin incontrerà i vertici del Torino per discutere la cessione dell'intero cartellino di Mirko Antenucci. Il riscatto della punta molisana è fissata a 1,5 milioni di euro, anche se Urbano Cairo attende un sostanzioso sconto da parte dei siciliani. In tema d'attaccanti granata, su Rolando Bianchi, obiettivo numero uno per l'attacco etneo, ci sarebbe da battere anche la concorrenza di Parma e Genoa. “Dopo il Milan vorrei giocare in un club con obiettivi importanti”, con queste parole l'argentino Maxi Lopez, di rientro a Catania dal prestito ai rossoneri, ha allontanato, nella giornata di ieri, le voci di un suo possibile trasferimento proprio al Torino.


/web/virtualhosts/catania.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php


Segnala il commento