Live Sicilia

La campagna

Pioggia di segnalazioni
dei lettori di Live Sicilia


cari vigili vi scrivo, live sicilia, segnalazioni, vigili urbani palermo
In collaborazione con il comandande dei vigili urbani di palermo, Serafino Di Peri, Live Sicilia ha lanciato l'iniziativa "Cari vigili vi scrivo..." invitando i suoi lettori a segnalare irregolarità, disservizi e violazioni che riscontrano per strada, sia a piedi che in auto o in motorino.

Ed è stato un successo. In poche ore numerosi i commenti, le segnalazioni e le proposte per migliorare le condizioni delle strade della nostra città. Parte Pedro che con il suo "non aspettavo altro" ha sposato, insieme a tanti altri, l'iniziativa. Segnalazioni dettagliate che sorgono spesso da un problema personale, che potrebbero migliorare la vita di molti.

E non c'è dubbio, il problema che crea maggiore insofferenza e in assoluto maggiore disagio, è la cattiva abitudine del
parcheggio in seconda fila, se non addirittura sui marciapiedi, che impedisce al pedone di raggiungere la sua destinazione se non camminando sulla carreggiata, rischiando quotidianamente di essere investito.

Occupazione abusiva del suolo pubblico da parte dei commercianti: questo un altro problema molto sentito dai lettori. I pedoni e gli stessi automobilisti vedono sempre più ridotto lo spazio di marcia a causa della merce esposta e venduta in maniera irregolare agli incroci.

Poi un "classico", il parcheggiatore abusivo, vissuto con ostilità e anche un pò di paura. Per esempio Monica scrive:"Non è possibile che per andare all'università (per cui pago abbondanti tasse) devo pure essere sottoposta a questo pizzo ed alla velata minaccia che se non pago succede qualcosa alla macchina!!!". I lettori segnalano che sono troppi e troppo insistenti, quasi una tassa pagata alla malavita.

"E' assurdo che si consideri Palermo "zona franca" per chi parla al telefono mentre guida", questo scrive Giovanni e non è il solo. Tanti altri utenti segnalano comportamenti come il mancato uso del casco o conducenti incoscienti che viaggiano in tre su un motorino omologato per trasportare solo due passeggeri.

Non manca chi auspica una maggiore manutenzione delle strade, come il ripristino della segnaletica sul manto stradale, ormai quasi totalmente cancellata o una rivalutazione della viabilità che possa creare meno ingorghi nelle zone centrali della città come a piazza Indipendenza.

Molti i commenti da parte di lettori che abitano in zone periferiche della città, come Ciaculli o Boccadifalco, che si sentono abbandonati dalle forze dell'ordine e che denunciano addirittura una sorta di anarchia sulle strade. Giuseppe per esempio scrive: "Cari vigili venite nella terra di nessuno...Ciaculli... dove ciclomotori e motori circolano rigorosamente senza casco, molti dei quali senza targa etc...; abusivamente si vende di tutto, c'è il pescivendolo, il 'negozio' camper dei panini, fruttivendolo tanto altro...si costruisce in barba alle normative... Buon lavoro e grazie".

La campagna andrà avanti nei prossimi giorni, si raccoglieranno ancora tutte le segnalazioni e verranno consegnate al comandante dei vigili urbani Serafino Di Peri, che su indicazione dell'amministrazione Orlando ha avviato negli ultimi giorni un giro di vite contro gli irregolari con controlli a tappeto in tutta la città.


/web/virtualhosts/catania.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php