Live Sicilia

Enologia

Vinitaly, la Sicilia
lancia i "vini pop"

VOTA
0/5
0 voti

sicilia, vini pop, vinitaly, Economia, Zapping
E' stato presentato stamane dalla Regione siciliana, al Vinitaly, "Vini Pop". All'incontro con i giornalisti hanno partecipato il ministro delle politiche agricole Mario Catania, il governatore della Sicilia Raffaele Lombardo, l'assessore alle Risorse agricole Elio d'Antrassi, il direttore generale Irvos Dario Cartabellotta. Il progetto Vini Pop lancia la commercializzazione con il formato brik o bag in box, arricchito da raffigurazioni artistiche e storiche dell'isola rivisitate in chiave pop-art. Cartabellotta ha fatto un appello alle istituzioni affinché tutelino le identità siciliane, biglietto da visita di qualità dell'isola nel mondo.

"Oggi - ha detto - la protezione delle nostre identità è l'unica via che può difendere l'eccellenza siciliana nel mondo dal rischio delle contraffazioni e da alcune normative europee che rischiano di non riconoscere le proprietà organolettiche dell'olio". Catania ha elogiato la grande crescita del comparto enologico siciliano, riconoscendo ai produttori dell'isola quelle capacità che hanno permesso all'intera regione di trasformare una produzione di quantità in una vera e propria eccellenza del panorama italiano con livelli qualitativi difficilmente raggiungibili e con un sistema orientato all'export.

"In Sicilia abbiamo centomila ettari di vigneti e uno dei problemi riguarda la contraffazione dei prodotti - ha detto Lombardo - che prendono vita da queste basi produttive. Ci ritroviamo il 50% dei territori coltivati a vite che producono uve da mosto che costano dai 15 ai 17 centesimi in meno rispetto ai costi di produzione. Ecco perché abbiamo deciso di lanciare il progetto 'Vini Pop' un vino di qualità che garantisca al produttore 50 centesimi e un prezzo imposto al consumo".


/web/virtualhosts/catania.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php