Live Sicilia

Si tratta di Vincenzo Liarda

Sindacalista antimafia
e consulente di Armao

VOTA
0/5
0 voti

arcadipane, armao, li calzi, liarda, Politica
Hanno ricevuto, nelle scorse settimane, le intimidazioni di Cosa nostra, dopo la scelta della Regione siciliana di affidare al consorzio “Sviluppo e legalità” il feudo di Verbumcaudo, a Polizzi Generosa. Adesso, il sindacalista Vincenzo Liarda e l'assessore all'economia Gaetano Armao, per almeno un mese, lavoreranno uno a fianco all'altro.

Armao, infatti, ha deciso di conferire a Liarda, 45 anni, sindacalista della Cgil, un incarico di esperto col compito di occuparsi delle “problematiche connesse alla gestione dei beni confiscati alla mafia”. E in effetti si tratta di un tema assai caro a Liarda, che ha più volte ricevuto intimidazioni da Cosa nostra (lettere minatorie e persino la mutilazione di alcuni ulivi delle sue campagne), a causa del suo impegno per far assegnare per scopi sociali i terreni confiscati al boss Michele Greco.
La consulenza, che parte oggi, terminerà, salvo nuove proroghe, il 22 aprile. Per un mese di lavoro, Liarda guadagnerà la cifra di 2.065,83 euro.

Nella stessa giornata, poi, due nuovi incarichi di consulenza sono stati assegnati all'assessorato alla Sanità. Ma si tratta di consulenze a titolo gratuito, sebbene si parli di esperti non proprio “debuttanti”. Giada Li Calzi, già componente dell’ufficio di gabinetto dell’assessore alla Salute Massimo Russo, era infatti già una consulente dell'assessore Massimo Russo. Per l'ultimo incarico,  di tre mesi, aveva guadagnato  6.197 euro per tre mesi di lavoro. Adesso, come detto, la consulenza sarà gratuita almeno fino a giugno, nonostante non sia mutato il compito della Li Calzi rispetto alle precedenti consulenze: quello di occuparsi delle “problematiche connesse all’attività di interesse dell’Assessorato (Progettazione: animazione, supporto e coordinamento per la partecipazione a bandi e fonti di finanziamento; Ricerca: raccordo delle attività progettuali già attivate e da attivare; Fondi Europei: supporto all’attuazione della programmazione del PO FESR e attività di internazionalizzazione)”. Zero euro, ma fino a maggio, anche per Michele Arcadipane, consulente giuridico dell'assessorato alla Sanità ed ex capo di gabinetto di Massimo Russo.


/web/virtualhosts/catania.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php