Live Sicilia

LA MAPPA DEI BUROCRATI

Riparte il valzer dei dirigenti regionali
Ecco le nomine di Lombardo


dirigenti, nomine, sicilia, Politica
Comincia a ricomporsi il puzzle dei dirigenti generali della Regione, dove alcune tessere, finora, sono state sostituite da nomine a interim che hanno "messo una pezza" sui vuoti creati dalla scadenza dei contratti. E tra i direttori nominati ieri dal presidente Lombardo, ecco la conferma per Giovanni Bologna alla Funzione pubblica. Una nomina caldeggiata da gran parte della politica, della burocrazia e persino dal mondo dei sindacati siciliani: tutti, in qualche modo, riconoscono il buon lavoro svolto finora da Bologna che si "riprende" il proprio dipartimento, fino a ieri guidato dal "re degli interim" Giovanni Carapezza (erano quattro in tutto i suoi incarichi "temporanei").

Altra conferma per Pietro Lo Monaco, al dipartimento Protezione civile, un dipartimento al cui vertice, per una ventina di giorni, era stato "piazzato" Vincenzo Falgares (che mantiene il suo incarico alle Infrastrutture) e per Francesco Attaguile agli Affari extraregionali.

Cambio invece al vertice dell'importante dipartimento del Lavoro. Letizia Di Liberti, che aveva ricevuto l'interim in sostituzione dell'uscente Alessandra Russo, è stata sostituita da Anna Rosa Corsello. Una "fedelissima" di Raffaele Lombardo, che al momento ricopre anche il ruolo di commissario liquidatore di Multiservizi e di commissario straordinario del Consorzio autostrade siciliane. Per la verità, per lungo tempo la Corsello è stata vicina ai “finiani”, mentre in passato ha ricoperto anche il ruolo di capo di gabinetto dell’allora assessore Carmelo Incardona.

Infine, altro incarico di prestigio, quello di dirigente generale al dipartimento Risorse agricole, fino a ieri retto ad interim da Rosaria Barresi e passato a Dario Cartabellotta, che oggi è anche direttore dell'Istituto regionale dei vini e degli oli di Sicilia, quello che una volta fu l'Istituto regionale vite e vino.

Resterebbero così da assegnare ancora alcuni dei dipartimenti retti ad interim. Ci riferiamo a quello per degli Interventi per la pesca (Rosaria Barresi), l’Ufficio speciale dell’Autorità di certificazione dei programmi cofinanziati dalla Commissione Europea e il dipartimento regionale delle autonomie locali (entrambi guidati da Giovanni Carapezza), delle Foreste (Pietro Tolomeo), delle Finanze e credito (Sergio Gelardi) e degli Affari extraregionali (Romeo Palma).


/web/virtualhosts/catania.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php