Live Sicilia

Solidarietà

Il progetto Anfe per lo Zen

VOTA
0/5
0 voti

, Zapping
Fare fronte all’emergenza sociale dei ragazzi disadattati e disagiati. Questo è quello che propone in uno dei progetti l’Anfe Sicilia – associazione di volontariato che opera oramai da più di settant’anni in tutto il mondo. Si è appena concluso uno dei più importanti progetti negli States denominato “I have a dream un futuro per lo Zen” promosso dalla Regione Siciliana – Assessorato all’Emigrazione e organizzato dall’Anfe Sicilia-. Il progetto avrà proseguo nei prossimi mesi qui in Sicilia – in una delle zone più svantaggiate socialmente e culturalmente di Palermo: lo Zen2. Grazie infatti ad un’azione di volontariato voluta fortemente sia dall’Anfe stessa che da diverse associazioni italo-americane si realizzerà un’azione di aiuto economico programmato proprio nel quartiere periferico. Tutto è stato presentato durante una conferenza stampa che si è tenuta oggi venerdì 20 gennaio presso il Centro Sociale Vitale. Durante l’incontro sono intervenuti il Presidente Nazionale dell’Anfe, Paolo Genco e il Direttore Generale dell’Anfe, Gaetano Calà che hanno confermato l’importanza dell’azione di volontariato mettendo a disposizione del quartiere corsi di formazione da realizzare direttamente nei locali dell’Associazione Lab Zen in modo da aiutare i ragazzi e le donne a crearsi una specializzazione e preparazione specifica nel mondo del lavoro. Verranno donate anche borse di studio affinché questi ragazzi possano seguire un percorso universitario ed alta formazione. Presenti durante l’incontro inoltre una rappresentanza dei ragazzi dello Zen2 che sono stati in America per presentare la loro associazione Lab Zen, il presidente dell’associazione stessa, Bice Mortillaro Salatiello, gli artisti Paride Benassai, Marcello Mandreucci. Durante la conferenza è stato consegnato all’associazione Lab Zen il ricavato dell’azione realizzata a New York con il contributo delle varie associazioni italo-americane pari a circa 2.500 euro. La ricostruzione comincerà proprio grazie a questo contributo di beneficienza che vedrà la realizzazione di un forno per la manifattura di materiale in ceramica artistica. In tal modo i ragazzi e le donne del quartiere disagiato potranno lavorare le loro opere in ceramica e cominciare possibilmente anche attività economiche.

Sul link http://www.youtube.com/watch?v=Gk7FrzInF3M si può scaricare il video mandato in onda durante gli incontri della mission negli States.


/web/virtualhosts/catania.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php