Live Sicilia

il caso

Bruxelles, la Regione replica ai Cobas:
"Ricostruzioni faziose e parziali"

VOTA
0/5
0 voti

bruxelles, cobas, presidenza, regione sicilia, sede, Politica
"I continui, ormai quotidiani, attacchi del Cobas-Codir hanno un preciso punto temporale di partenza". E' la replica congiunta della Presidenza e del Dipartimento Funzione pubblica della Regione siciliana alle dichiarazioni del Cobas Codir. "Un dato di fatto, questo, che è molto utile a spiegare le ragioni di tanto astio sublimato in ricostruzioni sempre faziose e parziali delle vicende della pubblica amministrazione regionale. Il feuilleton firmato Cobas-Codir e' iniziato da quando, con delibera della giunta regionale di governo, si e' stabilito di riconoscere le indennita' a Bruxelles soltanto per i giorni di effettiva presenza nella sede estera, senza eccezione alcuna, nemmeno per i permessi sindacali".

"Per puro spirito di polemica - si legge nella nota - aggrappandosi a ricostruzioni temporalmente, oltre che politicamente, sballate il Cobas-Codir appiccica all'attuale governo scelte compiute da precedenti amministrazioni, come e' abbastanza chiaro quando si cita la scelta di vendere immobili del patrimonio regionale per poi affittarli. Affermare, infine, che presso la sede di Bruxelles lavorano so lo tre dirigenti è un falso. Nella sede che la Regione ha scelto presso le Istituzioni europee, sono al lavoro sei collaboratori esterni, prassi che comporta ingenti risparmi sulla remunerazione e sulle indennità per i dipendenti. Grazie a questa opzione, assolutamente prevista dalla legge, si consente all'ufficio una piena operatività".


/web/virtualhosts/catania.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php