Live Sicilia

domani a Fiano Romano

Zamparini lancia il suo movimento
"Ma non voglio entrare in politica"


maurizio zamparini, moviment per la gente, Cronaca
Domani la serie A non scende in campo, ma Maurizio Zamparini gioca ugualmente la sua partita, la prima gara d’esordio con il suo “Movimento per la gente”. Domani al palazzetto dello sport di Fiano Romano (Roma), il presidente del Palermo presenterà il suo nuovo movimento che si propone come “difensore” dei diritti delle gente “tartassata dalle tasse e dalla burocrazia”.

“E’ un movimento nato per far svegliare la persone e risolvere i loro problemi, ma non è un partito – ha detto Maurizio Zamparini -. Cerchiamo di cambiare la mentalità di questo Paese, con politici che non dicano più stupidaggini, ma che lavorino per la gente… Ci stanno portando al baratro. La prima manifestazione sarà il 13 di novembre a Fiano Romano. Adesso  stiamo cercando di farla anche a Palermo, abbiamo già anche le adesioni delle associazioni e di molte persone. Presto  faremo un manifestazione anche in Sicilia. Il mio – continua Zamparini - è un movimento di opinione che non è né di destra, né di sinistra. I problemi della gente non hanno né colore politico né ideologia. Al Sud – ad esempio - se non s’interviene, e subito, ci troveremo con milioni di disoccupati e tornerà la lotta sociale. E saranno dolori".

Zamparini dà anche una stoccata a Tremonti: “Cominciamo da Fiano proprio perché siamo vicini alle piccole realtà. Tremonti ha disastrato l'Italia, lui ed Equitalia. Ad oggi sono 6 milioni i cittadini vessati da questo ente che ha come scopo quello di non far dormire tranquilli gli italiani attraverso l'emissione di cartelle che nella maggio parte dei casi si rivelano pazze. Rischio inflazione? Magari, magari arrivasse l'inflazione. Cosi potremmo esportare meglio i nostri prodotti. L'Italia è un Paese ricchissimo di risorse. Abbiamo la migliore agricoltura al mondo, un mare che dà pesce, turismo, intelligenze...e poi non dimentichiamo che noi italiani siamo persone capaci perché lo abbiamo nel Dna. Oggi invece, stiamo distruggendo la ricchezza che hanno creato i nostri padri e tra poco saremo tutti poveri”.

Zamparini che domani alle 11 “taglierà il nastro”, vuole rivolgere un pensiero agli italiani: “Sentendo lo scontento di tutta la gente, dove ci sono giovani disoccupati, non ci sono buone notizie del futuro, i veri problemi non sono quelli della finanza europea ma dei posti di lavoro persi, della povertà delle famiglie. Solo se riusciremo produrre ricchezza in futuro potremo pagare i debiti. Io non entrerò mai in politica ma sono orgoglioso di dire alla gente di diventare protagonista del proprio futuro, avete dato il vostro futuro in mano a chi non interessa, io non entrerò in politica, ma dovrete riprendervi voi tutto quanto. Domenica a Fiano Romano, arriveranno tante persone anche dalla Sicilia e dalla Sardegna. Vogliamo dire ai politici che devono pensare di più alla gente. Chi me lo fa fare? La mia anima, il mio spirito, l'amore per la mia gente perché, mi dispiace lasciare un Paese così ai miei nipoti. Questo – dice Zamparini -  è un Paese bellissimo, con il miglior prodotto agricolo del mondo, qui c’è anche la possibilità di  sviluppare un turismo bellissimo, ma non sento da nessuna parte politica parlare di questo”.


/web/virtualhosts/catania.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php