Live Sicilia

Fiorello: "Trattato male dalla Rai"

Ricovero per Pippo Baudo:
"Non vi preoccupate, sto bene"

VOTA
0/5
0 voti

, Cronaca
Momenti di paura per Pippo Baudo, ricoverato ieri sera all'ospedale Sant'Andrea di Roma per un sospetto ictus. Al momento del malore il presentatore si trovava a casa di amici e stava guardando il Tg condotto da Enrico Mentana. Attorno alle 20,30 Baudo è stato accompagnato al Sant'Andrea dove è stato sottoposto a visita neurologica e ad una Tac, con una diagnosi di sospetta ischemia cerebrale. Baudo è rimasto in osservazione l'intera notte ed è ancora ricoverato nella Stroke Unit del nosocomio capitolino. Fonti ospedaliere assicurano che le condizioni del presentatore sono in miglioramento.  
L'assistente del presentatore ha smentito che si tratti di un ictus: "Nessun ictus. Solo un rialzo di pressione" ha detto.

"Sto bene", si è trattato solo di "uno sbalzo di pressione": lo chiarisce Pippo Baudo, che si sta sottoponendo ad alcuni accertamenti nell'ospedale Sant'Andrea di Roma. "Sto bene. Per uno sbalzo di pressione avvenuto nella serata di ieri - spiega Baudo - ho seguito il consiglio del mio medico cardiochirurgo, professor Cosimo Conito, che mi segue da tempo, di sottopormi ad alcuni accertamenti presso la struttura ospedaliera Sant'Andrea, che in giornata saranno completati. Nella giornata di domani - conclude Baudo - sarò dimesso".

"Ho visto Pippo proprio due sere fa, al compleanno di Claudio Fasulo, autore televisivo che ha lavorato con entrambi, e ci ho parlato almeno un'ora. Era molto amareggiato per il trattamento che gli ha riservato la Rai": lo racconta all'ANSA Rosario Fiorello, dopo aver sentito al telefono la figlia del conduttore, Tiziana Baudo, che lo ha rassicurato sullo stato di salute del padre dopo il malore improvviso che lo ha colpito. "L'altra sera mi sono detto 'non ho mai visto Pippo cosi'' e lo ho invitato nel mio ufficio chiedendogli di organizzare qualcosa da fare insieme nel mio show", dice ancora Fiorello, a sua volta molto amareggiato. "Come per Mike - aggiunge -, dispiace molto che un'azienda ti tratti così dopo 52 anni... Pippo è per la Rai come un fidanzato trattato male dalla donna che ama da morire"


/web/virtualhosts/catania.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php