Live Sicilia

Il retroscena

Cronaca di un Russicidio annunciato


, Politica
Come al solito, la vittima ha capito di essere tale all'ultimo, quando ha visto la carabina della mozione di censura già caricata e puntata contro il suo petto. E' lì che Russo ha perso le staffe e ha intonato la consueta canzone del cambiamento spezzato. Non ha risposto, l'assessore, neppure a una delle contestazioni che gli venivano rivolte in aula. La rivoluzione è più semplice senza la scocciatura dei particolari e dei dettagli. I corpi mistici appaiono un tantino diversi, se incarnati. Le dichiarazioni raccontano una cronaca possibile. Un aspro scontro. Una polemica infinita. Ma le voci e i sussurri raccolti dopo, durante le cenette domestiche del potere dicono altro. Giudichi il lettore.

Si tratta di procedere come il tenente Colombo al termine della notte e del delitto e di vergare il verbale da commissariato. Un Russicidio annunciato? Sì, probabilmente. La mozione di censura indebolisce l'assessore alla Salute. E' uno schiaffone al tecnico principe del governo dei tecnici di cui qualcuno - vedrete - presto annuncerà la dipartita. E dopo il governo tecnico che rimane? La famosa giunta politica. Siamo sicuri che uno come, putacaso, l'onorevole Cracolici sia davvero dispiaciuto, o arrabbiato, o sprezzante, secondo gli umori ufficiali? E siamo certi che Raffaele Lombardo non sorrida sotto i baffi? Un Russo eventualmente disarcionato dalla Sanità sarebbe un competitor comunque indebolito, privo di un potenziale seguito. L'unico davvero sulle spine, in queste ore, è Giuseppe Lumia. Lui nel governo tecnico conta molto. I nuovi movimenti tellurici lo mettono a rischio.


/web/virtualhosts/catania.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php