Live Sicilia

Stralciata la norma sul Codice dei contratti

Russo: "C'è molta amarezza
Continuo per rispetto della gente"


, Politica
"C'è molta amarezza in me e la scelta più facile sarebbe quella delle dimissioni. Non ho mai fatto scelte facili. Per il rispetto che devo a tutte le associazioni di categoria dei datori di lavoro e dei sindacati che hanno speso tempo, passione e lavoro nel segno di una Sicilia normale continuerò al loro fianco". Sono le parole dell'assessore
Pier Carmelo Russo, che commenta così la decisione di stralciare dalla Finanziaria la norma relativa al recepimento del Codice dei contratti.

Per Russo "la decisione sorge dalal ritenuta estraneità della materia a quella propria della Finanziaria. Se questa legge è o dovrebbe essere una legge di sviluppo, non vi è allora dubbio alcuno che la riforma degli appalti lì avrebbe trovato la sua sede naturale".

Secondo Russo "chi ha posto quale condizione per la prosecuzione dei lavori di esame della Finanziaria che la riforma degli appalti fosse accontonata è, per dabbenagine o per scelta, garante della prosecuzione di un sistema malato. Ed è veramente orribile che sia stato fato alla vigili del mese in cui si commemora l'eccidio di Giovanni Falcone, Francesca Morvillo e nel giorno in cui si ricorda Pio La Torre. E' necessario che il presidente della IV commissione calendarizzi immediatamente i lavori per l'esame della norma di riforma del sistema degli appalti. Io lo chiedo garbatament, migliaia di lavoratori e centinaia di imprese lo intimano".


/web/virtualhosts/catania.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php