Live Sicilia

Regione

Ddl sui precari, sì alla proroga

VOTA
0/5
0 voti

, Cronaca
Ancora proteste davanti palazzo dei Normanni: è l'esercito dei 22.500 precari della Regione, in attesa della stabilizzazione, che è sceso in piazza mentre a sala d'Ercole i deputati, con un orecchio ai lavori d'Aula e l'altro alla discussione sulla fiducia alla Camera, proseguono nell'iter parlamentare sul ddl cosiddetto salva-precari. Il disegno di legge presentato dal governo prevede la proroga dei contratti a tempo determinato. La giunta Lombardo ha inoltre presentato un maxiemendamento attraverso il quale si prevede la possibilità di stabilizzare i precari della pubblica amministrazione (22.500 degli enti locali e circa 5 mila della Regione).

A questi si sono aggiunti i rappresentanti dei 90 dipendenti delle riserve naturali gestite dalle associazioni ambientaliste e i lavoratori della Keller di Carini. Intanto, sono stati presentati 170 emendamenti al testo. La seduta è da poco cominciata e il governo non esclude di presentare in aula altri emendamenti. Il ddl dovrebbe essere votato in serata.

Poco dopo l'inizio della seduta sul ddl di proroga e stabilizzazione dei precari, il governo ha annunciato in aula la presentazione di un emendamento di riscrittura del testo. L'opposizione, con Toto Cordaro (Pid) e Fabio Mancuso (Pdl) ha chiesto una pausa dei lavori per valutare il contenuto dell'emendamento. Lino Leanza (Mpa) ha chiesto di fermare i lavori per mezz'ora e convocare una conferenza dei capigruppo: "Non è una legge facile - ha detto - ma sono più i punti che uniscono maggioranza e opposizione, rispetto a quelli che ci dividono".

L'Ars ha approvato i primi due articoli del ddl sui precari, la parte che riguarda la proroga dei contratti dei lavoratori della Regione. Nel corso della conferenza dei capigruppo di questa mattina, che ha esaminato l'emendamento di riscrittura presentato dal governo, sarebbe emerso l'orientamento di andare avanti con l'obiettivo di approvare il disegno di legge entro stasera, come previsto dal programma dei lavori. La seduta, sospesa dopo l'approvazione dei primi articoli, riprenderà alle 16.30 quando si affronterà il secondo "blocco" del ddl, che riguarda la stabilizzazione dei circa 22.500 precari degli enti locali: un passaggio, questo, che molti deputati reputano particolarmente complesso per via dei paletti imposti dalle norme nazionali che potrebbero far scattare l'intervento del Commissario dello Stato.


/web/virtualhosts/catania.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php