Live Sicilia

La polemica

Il Giornale attacca Ingroia:
"Il bunga bunga del pm"


antonio ingroia, berlusconi, pm, Cronaca
Polemiche su Antonio Ingroia. Scrive il 'Giornale'  in un pezzo a firma di Stefano Zurlo: "Lo spettacolino si annuncia scoppiettante fin dal tìtolo: «Il dittatore del bunga bunga». Con tanto di fotomontaggio di Berlusconi, in mano una maliziosa banana e in testa un berretto alla Fidel Castro come il WoodyAllen dittatore di Bananas, e logo dell'Italia dei valori che ha inventato la performance. L'appuntamento è per venerdì 10 dicembre al Paladozza di Bologna con un trenino dipolitici-penne-toghe da prima serata e audience alle stelle. Ci sarà Antonio Di Pietro e ci sarà Marco Travaglio, presentato come  'lapenna più irriverente d'Italia', ma al loro fianco si cimenterà con l'arduo tema della manifestazione
anche un peso massimo della magistratura come Antonio Ingroia, procuratore aggiunto a Palermo. Per la verità, i magistrati protagonisti dell'evento saranno due: oltre a Ingroia prenderà la parola anche Bruno Tinti".

Continua l'articolo: "Ma Tinti, proprio per evitare cortocircuiti e per non prestare il fianco a critiche, ha da tempo lasciato la professione. Ingroia invece è in servizio; non solo: è il titolare della delicatissima inchiesta sulla trattativa fra lo Stato e Cosa nostra per fermare le bombe, è il pm che ha ricevuto da Massimo Ciancimino il famigerato papello conle richieste dei corleonesi, ha rappresentato l'accusa al processo Dell'Utri (in primo grado), insomma si occupa di Arcore e dintorni da molti anni oltre a seguire e inseguire tanti altri misteri italiani: è stato lui, per esempio, a riesumare recentemente i resti, presunti, di Salvatore Giuliano per accertare una volta per tutte l'identità del corpo sepolto nel 1950, fra misteri e chiacchiere, nel cimitero di Montelepre. In sostanza, Ingroia è uno dei pm che da tempo stringono d'assedio Palazzo Chigi e il Cavaliere. Legittimo. Ma fa una certa impressione scoprire che Ingroia prosegue con altri mezzi e su un altro palcoscenico l'attacco sferrato al Cavaliere nelle aule di giustizia".


/web/virtualhosts/catania.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php