Live Sicilia

L'attacco del Pid

"Lombardo usa le nomine
per mantenere il potere"

VOTA
0/5
0 voti

lombardo, nomine dirigenti, pid, regione sicilia, Politica
"Sulle nomine dei direttori generali ormai assistiamo ad un balletto continuo. Il presidente della Regione siciliana, Raffaele Lombardo, usa la mappa della burocrazia regionale come fosse la tela di Penelope, da fare e disfare continuamente". Lo scrivono, in una nota, Rudy Maira e Nino Dina, rispettivamente capogruppo e deputato regionale dei Popolari di Italia domani all'Ars. "I continui cambi al vertice dei dipartimenti regionali - aggiungono - hanno determinato una paralisi amministrativa che é sotto gli occhi di tutti, con la perdita di finanziamenti nazionali ed il blocco della spesa comunitaria. Non la consideriamo un'indolenza o meglio ancora un'ignavia quella del presidente della Regione che ieri non ha indicato i nuovi direttori generali, semmai è la cartina al tornasole del suo modo di gestire il potere senza una logica che dia frutti per il funzionamento della macchina regionale ed il buon governo". "Di contro - concludono - rappresenta solo uno strumento per puntellare le maggioranze variabili con alleati avventizi ed occasionali che, ad ogni cambio di governo, il presidente Lombardo raccatta lungo la strada della conservazione del suo potere personale".


/web/virtualhosts/catania.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php