Live Sicilia

Parla il patron del Palermo

"Dispiace per l'Europa ma ora c'è Napoli"

VOTA
0/5
0 voti

cavani, napoli-palermo, zamparini, Sport
Non è deluso, ma adesso un po’ di amaro in bocca inizia ad avercelo. Maurizio Zamparini non si strappa certamente i capelli per l’eliminazione dall’Europa League, però sperava quantomeno in risultati migliori: “Dispiace per l'eliminazione dall’Europa League. Tutte le competizioni sono importanti, doveva essere onorata come il campionato”.

Si volta già pagina perché lunedì al San Paolo c’è il derby del Sud, il derby tra Napoli e Palermo: “Sarà una partita equilibrata - dichiara Zamparini. Napoli e Palermo giocano un bel calcio e lotteranno fino alla fine per una buona posizione in classifica. Possono giocarsela contro tutte le squadre, compreso Milan e Inter. Rispetto a queste ultime hanno in meno solo l’esperienza perché sia noi che loro abbiamo diversi giovani in rosa. Il Palermo, comunque, è una squadra già matura tatticamente e tecnicamente”. Il grande ex ovviamente sarà El Matador Cavani, il cui cuore batte sempre più forte se pensa alla sfida con i rosanero: “Cavani è un giocatore eccezionale, gli voglio bene, è voluto andar via dal Palermo altrimenti lo avrei tenuto. Non avrei mai immaginato che fosse arrivato a Napoli, è stato bravo De Laurentiis che mi chiamò perché lo voleva a tutti i costi. Comunque - continua - seguo sempre il ragazzo e sono contento per lui ma spero che non segni lunedì contro il Palermo. Se dovesse segnare allora sarebbe un segno del destino".

Nessun rimpianto comunque per la sua partenza: "Al suo posto qui è arrivato Ilicic che è altrettanto valido, un vero talento. Lo sloveno - rivela - non si sposterà da Palermo per i prossimi cinque anni, mentre Pastore potrebbe essere ceduto se manifestasse la volontà di andar via. Lo stesso discorso vale per Bovo”. Zamparini ribadisce di voler fare mercato almeno fino a giugno: “Fino a giugno sarò io il direttore sportivo del Palermo. Marino? Non lo prenderei perché è già vecchio. Probabilmente in futuro troverò una figura adatta a ricoprire questo ruolo ma per adesso, almeno fino a giugno, le cose resteranno immutate”.


/web/virtualhosts/catania.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php