Live Sicilia

Le decisioni della giunta regionale

Avviati tavoli per occupazione e sviluppo


giunta, occupazione, protezione civile, regione sicilia, sviluppo, Politica
La giunta regionale, presieduta da Raffaele Lombardo, ha preso atto degli incontri avvenuti in settimana in materia di sviluppo e occupazione ed ha deliberato di avviare una serie di tavoli di confronto tra gli assessori e le forze del lavoro e della produzione per arrivare a un protocollo sintetico in dieci punti, da presentare in seguito alle forze sociali, che riguardino gli investimenti, il pagamento dei debiti nei confronti dei privati da parte della pubblica amministrazione e le iniziative per incentivare l'occupazione con tempi, modi e risorse chiare.

L'esecutivo ha poi deliberato sulla vicenda Cefop allo scopo di consentire il pagamento degli arretrati ai dipendenti, possibilmente entro Natale. In materia di protezione civile è stato dichiarato lo stato di calamità naturale per i comuni del messinese colpiti dalle piogge torrenziali dell'1 e 2 novembre scorsi. Si tratta del capoluogo Messina e di Barcellona, Castelmola, Castroreale, Fondachelli Fantina, Francavilla di Sicilia, Furnari, Gualtieri Sicaminò, Merì, Milazzo, Mirto, Monforte S. Giorgio, Motta Camastra, Pace del Mela, Roccavaldina, Rometta, Rodi Milici, Santa Lucia del Mela, San Filippo del Mela, Santa Teresa di Riva, San Pier Niceto, Saponara, Scaletta Zanclea, Spadafora, Torregrotta, Valdina, Venetico e Villafranca Tirrena. In materia concorrente fra Protezione civile e Beni Culturali è stato deliberato un intervento per il puntellamento della Torre Greca di Kamarina che rischierebbe, altrimenti, di crollare per effetto delle mareggiate.


/web/virtualhosts/catania.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php