Live Sicilia

E il Pdl presenta un'interrogazione

Caso Finocchiaro, Russo
invia gli ispettori a Giarre


cracolici, fidelbo, finocchiaro, limoli, maurizio guizzardi, pd, pdl, pta giarre, russo, solsamb, speciale sanità, Politica
Detto, fatto. L'assessore alla Salute Massimo Russo, vuole fare chiarezza sul caso-Giarre e ha spedito gli ispettori di piazza Ottavio Ziino nel Catanese. Il decreto, firmato martedì sera è stato vistato dal direttore generale dell'assessorato
Maurizio Guizzardi. I due nominati dall'assessorato sono Paolo Barone e Duilia Martellucci, che "in questa fase - precisa Guizzardi - stanno acquisendo le informazioni e verificando la regolarità delle procedure attraverso la documentazione cartacea. Se dovessimo ritenerlo opportuno, in una seconda fase li invieremo a Giarre".

La vicenda è nota: la Solsamb, una società al cui vertice siede il ginecologo Michele Fidelbo, riceve la commessa da parte dell'Asp catanese di informatizzare il presidio territoriale di Giarre. Fidelbo è il marito del capogruppo Pd al Senato Anna Finocchiaro. L'Asp catanese è in mano a Giuseppe Calaciura, fedelissimo del governatore Raffaele Lombardo. All'inaugurazione del Pta c'erano Massimo Russo, la Finocchiaro, il manager dell'Asp, l'ex ministro diessino della Salute Livia Turco. Russo vuole adesso sapere dagli ispettori se l'appalto da 350 mila euro (che tra rinnovi e altri servizi può lievitare sin oltre il milione) sia stato, come sembra, affidato senza alcuna procedura di gara pubblica. Nelle scorse settimane si era gridato allo scandalo e Russo aveva parlato di strumentalizzazioni. Ora però l'assessore vuole andare sino in fondo.

Ma il Pdl sulla vicenda continua ad attaccare, questa volta per bocca del deputato Pippo Limoli “Meraviglia ed inquieta il silenzio che la politica tenta di far calare sulla vicenda dell’inaugurazione del PTA di Giarre divenuta ormai oggetto di interesse della stampa nazionale. La candida affermazione dell’assessore alla sanità di sapere poco o nulla della vicenda e la nervosa reazione del capogruppo del Pd Antonello Cracolici secondo cui si è in presenza di complotti e manovre strumentali, fanno pensare (speriamo di sbagliarci) che c’è imbarazzo e preoccupazione rispetto ad una procedura di affidamento di servizi che presenta sicuramente diverse criticità e zone d’ombra. Il cittadino comune si chiede se tutto ciò non sia dovuto al fatto che sono coinvolti protagonisti di peso”. Per questo motivo proprio dal Pdl annuncia la presentazione di un'interrogazione in Aula: “per aiutarli in questa operazione verità – continua Limoli – sarà presentata un interrogazione parlamentare ed inoltrata al presidente della VI commissione sanità una richiesta di convocazione del signor assessore Massimo Russo e del manager dell’Asp3 Calaciura per capire come ciò sia potuto accadere”.


/web/virtualhosts/catania.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php