Live Sicilia

Palermo, bimbo aggredito da cane

Il Codacons: "Servono più controlli"

VOTA
0/5
0 voti

, Cronaca
"Questa ennesima sfiorata tragedia doveva essere evitata, visti i recenti episodi di gravissime aggressioni ai danni di adulti e bambini in altre province siciliane". Lo afferma il segretario nazionale del Codacons, Francesco Tanasi, a proposito dell'aggressione subita da un bimbo di 3 anni a Palermo, ricoverato in ospedale dopo essere stato morso da un cane. "L'allarme randagi lanciato allora e più volte ribadito dalla nostra associazione non riguardava solo quella provincia - continua Tanasi - ma tutta la Sicilia, poiché troppi Comuni lasciano circolare a briglia sciolta animali potenzialmente pericolosi ed aggressivi, senza assicurare nessun tipo di protezione per i cittadini". "Quello che adesso si esige - conclude Tanasi - è che si faccia una verifica puntuale e attendibile della situazione randagi e che si attivino immediatamente delle misure di prevenzione e di salvaguardia vera e propria dell'incolumità della gente. Non vogliamo la soppressione degli animali, ma controlli regolari".


/web/virtualhosts/catania.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php