Live Sicilia

La testimonianza

"Vogliamo rapire il sindaco"
(Ma è solo un fumetto)

VOTA
0/5
0 voti

ragazzi di strada, zen, Cronaca
L'associazione "Ragazzi di strada" nasce nel 2003 dall'idea di un gruppo di giovani universitari,studenti medi e lavoratori del quartiere Zen. Sin dal nascita "Ragazzi di strada" si è posta un duplice obiettivo lavorare sui nostri coetanei in difficoltà o a rischio attraverso un rapporto "alla pari", provare a smentire la nomea che dipinge a senso unico tutti gli abitanti del quartiere come "brutti, sporchi e cattivi". Questo secondo obiettivo secondo noi è anche la causa scatenante di atteggiamenti che i giovani spesso assumono. Infatti spesso l'essere dello Zen significa anche essere "più scaltro" proprio perchè i giovani dello Zen spesso vengono descritti tutti come criminali. In questi anni sono stati molti i traguardi raggiunti, infatti il nostro battesimo vero è stato nel 2004 con una fiaccolata promossa da noi e a Addio Pizzo con Cgil, Cisl e Uil. Nostro era il titolo del corteo: "Il regalo più bello a Natale, Palermo libera dalla mafia",  prorio perchè la manifestazione si è svolta il 23 dicembre. Da allora in silenzio ed ogni giorno l'associazione è stata punto di riferimento per i giovani del quartiere e punto di contatto per far ineragire la città con lo Zen. Nel 2007 l'associazione ha avuto finanziato il primo progetto della sua storia dalla Fondazione per il Sud. Abbiamo gestito in quest'anno e mezzo questi fondi, realizzando numerose attività principalmente formativae quali:  la preparazione degli adoescenti che non avevano conseguito la licenza media, un corso di assistente domiciliare per le donne del quartiere,  un corso d'informatica con la realizzazione dell'aula multimediale in associazione,  un corso di fumetti, il fumetto sarà stampato e diffuso a metà ottobre. Le due storie sono "Zenlandia" e "Il rapimento del sindaco Vattarata". Un rapimento pacifico del sindaco, che una volta rapito, con il cellulare, risolve i problemi dello Zen e alla fine si scopre che è un sogno di un bambino della nostra associazione. Poi c'è  "Sogni e riscatto" che racconterà la storia di Francesco Casisa , Claudia Perna ed altri dello Zen che "ce l'hanno fatta". L'anno scorso i nostri testimonial sono stati Mariagrazia Cucinotta ed Emanuele Crialese. Infine i "Ragazzi di strada" a luglio hanno a l'onore di incontrare il presidente Gianfranco Fini e a maggio abbiamo ricevuto la medaglia al merito civile dal capo dello stato per il lavoro svolto. Infatti dopo gli atti di vandalismo alla scuola "Falcone" i ragazzi hanno messo la propria faccia organizzando delle ronde notturne che sono durate circa due settimane


/web/virtualhosts/catania.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php