Live Sicilia

Parla il prefetto Giancarlo Trevisone

Minacce al parroco dello Zen
"Scuola come presidio di legalità"

VOTA
0/5
0 voti

danneggiamenti, don miguel pertini, interventi, maroni, parroco, prefetto, scuola giovanni falcone, zen 2, Cronaca
In trenta con spranghe, bastoni e coltelli lo hanno atteso all'uscita della chiesa. Siamo nel quartiere Zen di Palermo e preso di mira è don Miguel Pertini, il parroco arrivato allo Zen da un anno, ora accerchiato e minacciato al punto che è stato necessario l'intervento della polizia. L'episodio risale a giovedì scorso ma solo oggi ne è stata data notizia. "A volte è meglio anche tacere una verità - ha detto il parroco all'edizione locale del quotidiano "Repubblica" - per il bene del quartiere. Non sono il parroco del centro di Milano, basta una sola parola sbagliata e...".

Sull'episodio indaga la polizia e la Procura di Palermo ha aperto un'inchiesta, mentre il prefetto di Palermo ieri ha tenuto una riunione per verificare lo stato degli interventi nella scuola "Giovanni Falcone" - bersaglio di innumerevoli danneggiamenti - e dell'intero quartiere Zen. "Faremo della scuola Falcone un presidio della legalità, perchè la scuola costituisce un momento fondamentale e irrinunciabile di progresso e sviluppo civile - ha detto il prefetto Giancarlo Trevisone - questa è la sfida che perseguiamo insieme e alla quale non abbiamo intenzione di rinunciare".

Trevisone ha sottolineato la disponibilità del dirigente generale alla pubblica istruzione della Regione siciliana, Patrizia Monterosso, a sostenere gli interventi urgenticon 60 mila euro messi a disposizione dal Dipartimento regionale. Altre risorse saranno disponibili da parte del Comune sulla base di un progetto che prevede il rifacimento della recinzione dell'istituto, un idoneo sistema di sorveglianza e il ripristino della casa del custode.

L'allarme lanciato ieri da Marco Minniti, responsabile sicurezza del Pd, è stato colto dal ministro dell'Interno, Roberto Maroni, che ha assicurato "massimo impegno" per la scuola Giovanni Falcone e per il quartiere Zen.


/web/virtualhosts/catania.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php