Live Sicilia

Eventi

Plas, rassegna della creatività
per il dramma dei migranti

VOTA
0/5
0 voti

castellammare del golfo, migranti, plas, rassegna creatività, Zapping
Una rassegna della creatività. Una tre giorni di concerti, mostre, incontri e proiezioni lungo le antiche scale del paese, che si snodano dal centro storico al mare e che per secoli sono state crocevia dei popoli del Mediterraneo. E non è un caso, dunque, che la terza edizione di Plas – Per le antiche scale, l’evento culturale organizzato a Castellammare del Golfo (Trapani) da Pro Loco, Comune, Zep e Skopelos, con il contributo della Provincia Regionale di Trapani e la Regione Siciliana, sia stata dedicata quest'anno a tutti quei migranti morti nel tentativo di raggiungere le coste siciliane.

“Abbiamo voluto rendere omaggio a tutte quelle persone senza volto e senza nome che continuano a morire nel Mediterraneo – dice Claudio Colomba, presidente di Zep – Per questo, le varie sezioni di Plas 2009 saranno nel segno dell’interculturalità, dalla cucina araba che farà il suo ingresso nel villaggio enogastronomico alla musica, con artisti come i Matrimia, gli ‘nkantu d’Aziz o lo stesso Alfio Antico. Inoltre, daremo vita a una particolare videoinstallazione centrata sul tema dei migranti, sul loro dramma, che è poi anche il nostro dramma”.

Come le precedenti edizioni, Plas 2009 sarà una vera e propria “esplosione creativa”, a partire dall’allestimento del centro storico di Castellammare, realizzato dai giovani artisti di Zep con l’uso di materiali riciclati e scarti industriali. “Sta qui il senso profondo di questa manifestazione – dice Maria Tesè della cooperativa Skopelos – Perché Plas nasce per riappropriarsi dello spazio tramite la creatività, per promuovere il territorio a partire dai suoi artisti”.

Per questo, anche la terza edizione vedrà una carrellata di eventi culturali: le mostre di alcuni tra i più promettenti giovani fotografi siciliani, le installazioni di Cesare Inzerillo, le opere di Art brut di Giovanni Bosco, le rassegne di cortometraggi e del ciclo di puntate di Close up (la trasmissione pensata e realizzata dal “Progetto Terremoto”, il laboratorio creativo di Oliviero Toscani), gli spettacoli dei giocolieri della compagnia Joculares, il teatro (con le opere di Andrea Amigo, Smitchbros e Compagnia Madriluna e con le “Guarratelle del Vesuviano”), incontri letterari come quello incentrato sul libro “Ricette di legalità” di Andrea Vecchio (l’imprenditore catanese in prima linea nella lotta al racket mafioso). E poi ancora: i laboratori dedicati alla fumettistica per i bambini, il villaggio enogastronomico, il mercatino dell’artigianato. Senza dimenticare il jazz di Gianni Gebbia, dell'Orchestra Instabile Disaccordo e dei Sei Jazz.

Tutto questo è Plas 2009, manifestazione nata tre anni fa da un’idea di Rosanna Fasulo e che quest’anno si svolgerà dall’11 al 13 settembre lungo le antiche scale del centro storico di Castellammare del Golfo, tra corso Bernardo Mattarella, villa Regina Margherita, via Discesa Marina, quartiere Chiusa, via Crociferi, corso Garibaldi e piazza Don Luigi Sturzo.


/web/virtualhosts/catania.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php